ENNIO ORSINI, IL GURU DELLA DERMOPIGMENTAZIONE
''I CHIRURGHI OPERANO, IO RESTITUISCO IL COLORE''

Pubblicazione: 19 febbraio 2017 alle ore 09:04

di

L'AQUILA - Un ingegnere elettronico che, a pochi esami dalla laurea, ha mollato tutto, cambiando strada e dedicandosi al tatuaggio prima e alla dermopigmentazione poi, diventando un punto di riferimento.

Ennio Orsini, 38 anni, originario di Sulmona (L'Aquila), è partito da uno studio di tatuaggi nella sua città natale per poi specializzarsi nella colorazione artificiale della pelle per vari utilizzo, come illustra.

"Che cos'è la dermopigmentazione? Parliamo della disciplina in cui rientra anche il tatuaggio - spiega ad AbruzzoWeb - quindi trucco permanente per quanto riguarda l'estetica e, da un punto di vista paramedicale, interventi mirati alla risoluzione di problematiche estetiche quali l'asportazione di una areola mammaria per ridare alla donna una parvenza di seno in situazioni quali mastectomia".

Una tecnica che si distingue dalle tecniche di tatuaggio tradizionali perché utilizza macchine più delicate e leggere. Il successo è arrivato grazie a una selezione per un congresso molto importante di settore a Rio de Janeiro nel 2011.

Alla sua prima edizione riunì tutti gli operatori della dermopigmentazione. "Venne un selezionatore, inviato dagli organizzatori del congresso nel mio studio a Sulmona - racconta ancora - mi portò come relatore. Fu una grande emozione perchè mi trovai a confrontarmi nelle vesti di unico referente per l'Italia".

Da lì la strada si è aperta a tante collaborazioni. "Metto a disposizione la mia professionalità a sostegno di chi non riconosce più il suo aspetto per vari problemi di salute", spiega.

"Mi sono trovato a confrontarmi con realtà delicate, nuove e bizzarre. Ho lavorato con persone affette da vitiligine e alopecia universale o alle prese con il dilemma devastante del cambio sesso - ricorda - In questa situazione esiste un operato del chirurgo che si occupa di donare a questa persona una nuova sessualità. I genitali vengono ricostruiti solo a livello volumetrico, senza colori. Io sono un rifinitore dell'opera d'arte, vado a dare colore nel vero senso della parola, creando quindi una nuova credibilità, iniettando non solo colore ma gioia, autostima e voglia di vivere".

La tricopigmentazione, invece, è la sua più famosa specializzazione. "Un tatuaggio particolare che rientra nel paramedicale: si può simulare ad esempio un effetto rasato, oppure coprire dei diradamenti capillari o delle cicatrici sul cuoio capelluto".

Nelle scorse settimane ha partecipato a un importante meeting di dermopigmentazione ad Aix-en-Provence, in Francia, dove ha presentato un nuovo sistema brevettato da lui per la ricostruzione dell'arcata sopraccigliare maschile con dermopigmentazione in caso di alopecia universale.

"All'appuntamento hanno partecipato oltre 300 addetti ai lavori provenienti da Francia, Spagna, Svizzera, insieme a me c'era il mio socio Toni Belfatto e altri relatori russi e brasiliani - prosegue ancora - Commozione e gioia al termine del trattamento fatto dal vivo su un uomo affetto da alopecia universale a cui ho, con la dermopigmentazione, ridisegnato l'arcata".

"Le persone presenti si sono commosse, molte di loro hanno pianto perché le parole e la delicatezza utilizzate, nel trattare certi argomenti, hanno toccato la sensibilità di tutti".

All'appuntamento francese è stato presentato anche il nuovo grande evento dedicato al settore, in programma a Parigi il prossimo 3 aprile, dove Orsini sarà ancora protagonista.

Con chi gli capita tra le mani nasce un rapporto non da semplice tecnico, ma spesso finisce per essere considerato anche un amico. "Resto sempre in ottimi rapporti con i miei clienti, ci sentiamo anche dopo la risoluzione dei loro problemi, mi confidano l'esito positivo, la piena soddisfazione e questo per me, il lato umano resta il più grande successo", sottolinea.

A gennaio scorso ha pubblicato anche un libro, Dermopigmentazione paramedicale, presentato nella Capitale negli studios di Cinecittà.

''Un libro unico nel suo genere, riservato agli operatori e molto apprezzato nel mio ambiente, dal momento che ancora non esiste una bibliografia cartacea a riguardo approfondita", fa notare.

A fine marzo tra i nuovi obiettivi l'apertura di un grande studio con annessa accademia di formazione sempre nella sua Sulmona. "Credo nel mio territorio che, a oggi, mi ha dato la possibilità di partire e quindi investo qui. Nella mia accademia ci saranno dei medici che si occupano delle problematiche estetiche attraverso anche la laserterapia".

"Ci proponiamo di sfornare nuovi talenti creando un importante indotto lavorativo - auspica in conclusione - essendo una figura, la nostra, nuova ma in grandissima espansione".

Le sue ''opere d'arte'', esposte come in un museo, sono visibili sul suo sito internet www.ennioorsini.com, dove è possibile trovare riferimenti e indirizzi per avere tutte le informazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui