ERASMUS PLUS: A PESCARA RIFUGIATI E STUDENTI INSIEME PER PROGETTO EUROPEO

Pubblicazione: 18 marzo 2018 alle ore 18:04

PESCARA - "Who wants to be a refugee", si chiama così il progetto a cui partecipa il liceo Artistico, Musicale e Coreutico (Mibe) "Misticoni-Bellisario" di Pescara, nell'ambito del programma Erasmus+, che vedrà ospiti 24 studenti e 8 docenti provenienti da Bulgaria, Danimarca, Polonia e Turchia.

Quella che coinvolge il liceo Mibe, spiega la stessa scuola, è una forma di partenariato strategico per lo scambio di buone pratiche tra scuole europee, per aiutare i centri scolastici a orientarsi meglio tra i progetti di cooperazione.

Il MiBe è la sede della prima fase di scambio fra studenti, denominata "Defining a refugee", che si terrà dal 21 al 27 marzo nelle sedi del Bellisario, in Via Einaudi 2, del Misticoni, in Viale Kennedy 137, di Casa D'Annunzio, in corso Manthonè, e dell'Aurum, in largo Gardone Riviera.

La guida Erasmus+ per il 2018 rivolge un'attenzione particolare ai progetti che promuovono l'integrazione sociale, soprattutto di rifugiati e migranti, e la prevenzione della radicalizzazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui