ESAMI TRUCCATI ALLA D'ANNUNZIO: PENA RIDOTTA A PANZONE

Pubblicazione: 08 aprile 2019 alle ore 20:19

PESCARA - E' stata ridotta in appello la condanna a 4 anni e 2 mesi, emessa in primo grado dal tribunale di Pescara, a carico di Luigi Panzone, l'ex docente dell'università 'd'Annunzio' accusato di aver truccato alcuni esami, favorendo il sindaco di Manfredonia (Foggia) Angelo Riccardi e l'imprenditore foggiano Michele D'Alba in cambio di danaro.

La Corte d'Appello dell'Aquila ha ridotto la pena a 3 anni e 11 mesi, giudicando insussistente uno degli episodi di corruzione contestati, nello specifico quello che chiamava in causa D'Alba.

Lo stesso D'Alba, insieme a Riccardi e all'ex compagna di Panzone, Joelle Touitou, è finito a giudizio, con il rito ordinario, davanti al tribunale collegiale di Pescara.

Oggi pomeriggio si è tenuta un'udienza del processo, nel corso della quale sono stati ascoltati diversi testimoni delle difese.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui