ESPERIMENTO SOX: ATTIVISTI ''OK REGIONE NEL 2015 ED ERRORI IN PROCEDURE''

Pubblicazione: 09 novembre 2017 alle ore 15:53

PESCARA -  "Parere positivo della Regione Abruzzo il 31 luglio del 2015. Molteplici errori procedurali: mancanza di trasparenza e partecipazione, nessun riferimento agli acquedotti, coinvolta la Asl dell'Aquila e non quella di Teramo. Il Piano di emergenza esterno dei Laboratori, inoltre, sembrerebbe aggiornato al 2008, prima dei terremoti".

È quanto denunciano le associazioni ambientaliste abruzzesi a proposito dell'esperimento Sox ai Laboratori del Gran Sasso. 

Forum H2o, Stazione ornitologica Abruzzese onlus, Mobilitazione per l'acqua del Gran Sasso, Lipu Abruzzo e Altura sottolineano che "per il Gran Sasso e gli esperimenti che vi vengono condotti, da Borexino e Lvd che già utilizzano, rispettivamente, 1.292 tonnellate di trimetilbenzene e mille tonnellate di acqua ragia, a Sox, per il quale si vorrebbe utilizzare la potentissima sorgente radioattiva di Cerio144 da 5,55 PBq, pare che gli enti vogliano continuare ad ignorare che già esiste il divieto assoluto ed inderogabile di stoccare questi materiali entro un raggio di 200 metri dalle captazioni idropotabili", osservano gli attivisti, citando l'articolo 94 comma 6 del Decreto 152 del 2006 "Testo unico dell'Ambiente". 

"La Regione Abruzzo, come segnaliamo da tempo e come già avvenuto per la Carta valanghe - aggiungono - è inadempiente da ben undici anni nella predisposizione dei provvedimenti di tutela sito-specifici della risorsa idropotabile, dovendo la stessa agire non meramente in senso burocratico ma tenendo conto della reale consistenza della risorsa idrica e dei singoli acquiferi come prevede la legge. Vogliamo sottolineare che nel caso del Gran Sasso, qualora la Regione dovesse perimetrare la zona di rispetto, questa non potrà che essere molto più vasta , dell'ordine di chilometri rispetto ai 200 metri imposti in senso generale dalla norma".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui