ETRURIA: DA CONSOB 2,8 MILIONI
DI EURO DI SANZIONI, C'E'
ANCHE IL PADRE DELLA BOSCHI

Pubblicazione: 08 agosto 2017 alle ore 12:57

L'AQUILA - L'importo complessivo delle sanzioni comminate dalla Consob a Banca Etruria ammonta a circa 2,8 milioni di euro.

È quanto raccolto in ambienti vicini alla Commissione di Borsa, interpellati dall'Ansa, che confermano così le indiscrezioni riportate da Repubblica, spiegando che le sanzioni indicate sono una parte di quelle deliberate complessivamente a persone fisiche e giuridiche.

Le sanzioni riguardano gli ex vertici di Banca Etruria, fra cui anche il padre del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi.

Repubblica spiega che le motivazioni delle sanzioni sono legate all'occultamento della grave situazione finanziaria della banca ed al non aver correttamente informato i clienti interessati all'acquisto delle obbligazioni della banca dell'elevato profilo di rischio connesso alle obbligazioni stesse.

Tra gli obbligazionisti e azionisti beffati dal decreto che ha salvato Banca Etruria, ci sono anche migliaia di risparmiatori abruzzesi, di cui 1.500 nella sola Pizzoli (L'Aquila).



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui