• Abruzzoweb sponsor

BELLACHIOMA A L'AQUILA: ''CHIUDIAMO IL CERCHIO''. D'ERAMO: ''NOSTRA FORZA E' STARE TRA LA GENTE''. IMPRUDENTE: ''RAPPORTO REGIONE-EUROPA E' FONDAMENTALE''

EUROPEE: LEGA, ''ANDIAMO A VINCERE ANCHE QUESTA SFIDA CON ELISABETTA DE BLASIS''

Pubblicazione: 11 maggio 2019 alle ore 22:14

di

L’AQUILA - “Con i sondaggi che danno la Lega al 30 per cento, potremmo sfiorare addirittura il ‘colpaccio’, con l’elezione di due rappresentanti abruzzesi nel Parlamento europeo. Siamo nelle condizioni di cogliere un successo straordinario che chiuderebbe un cerchio. Andiamo a vincere anche questa battaglia”.

A sottolineare “l’utilità e la possibilità reale di poter eleggere un’aquilana” nella prossima tornata elettorale, è il leader abruzzese e deputato, Giuseppe Bellachioma, coordinatore regionale del partito di Matteo Salvini.

Tanti i cittadini che, oggi pomeriggio nella cornice di Villa Giulia nel capoluogo abruzzese, hanno voluto partecipare alla presentazione della candidatura alle europee del prossimo 26 maggio di Elisabetta De Blasis, dirigente medico “una donna che sa affrontare e prendere di petto ogni situazione, che ha dimostrato grandi capacità a livello amministrativo e una professionista di livello”.

La Lega, consapevole di essere stato il gruppo trainante della coalizione di centrodestra alle regionali, ha voluto presentare delle candidature che “non sono di servizio, ma sono reali”, ha assicurato Bellachioma.

“Alle scorse elezioni regionali abbiamo determinato la vittoria del governatore della Regione, Marco Marsilio, ed eletto 4 assessori e 10 consiglieri regionali. Con una squadra così, in cui c’è entusiasmo, c’è fermento possiamo arrivare a un risultato importante”.

Il coordinatore non ha nessun dubbio su quale sia la forza del gruppo: “Tante promesse sono state fatte prima di noi, ma raccomandare le persone per i posti di lavoro per esempio è la cosa più semplice del mondo, creare le condizioni perché la gente non si debba più raccomandare, quello è difficile, quella è la vera sfida. Noi siamo partiti dalla gente e ripartiti dalla terra, se faremo male chiederemo scusa, se vinceremo, vinceremo tutti insieme - ha detto Bellachioma - Quello che noi siamo è quello che il popolo ci ha chiesto di essere, dandoci fiducia. Chi c’era prima di noi non ha fatto, non ha usato coerenza e se oggi siamo il primo partito della Regione è un nostro merito, ma anche un demerito di chi ci ha preceduto”.

“La lega è orgogliosa di aver messo Salvini nella condizione di scegliere in Abruzzo due candidati che fanno parte di questa famiglia e di questa squadra. Auguro a Elisabetta di poterci rappresentare in un’Europa che oggi non ci piace, quella stessa Europa fatta di burocrati che hanno deciso che l’Italia andava governata”, ha aggiunto Bellachioma.

“A casa nostra le cose le dobbiamo decidere noi, non Bruxelles, non si può considerare l’Italia un paese in cui non ci sia gente capace, occorre ristabilire le regole, l’aspettativa, occorre il buon senso, se la gente si è allontanata dalla politica è perché si è creato un divario enorme, la gente vuole essere ascoltata, non vuole più promesse”, ha concluso.

Soddisfatta per la risposta della cittadinanza che ha riempito la sala, De Blasis ha assicurato: “Cercherò di portare a termine questo compito con sobrietà e coraggio. Questa campagna elettorale è particolarmente serrata, ci vorrebbero mesi per riuscire ad arrivare a tutti, ma le persone vanno ascoltate. Penso ai problemi delle fabbriche che chiudono sulla costa, al problema delle spiagge erose e alla mancanza di fondi, o alle questioni legate alla valorizzazione e promozione della nostra montagna, in questo caso magari i fondi ci sono, ma probabilmente non siamo in grado noi di reperirli e spenderli”. 

Per riportare l’Italia al centro del Parlamento europeo, secondo la candidata aquilana, “abbiamo bisogno di riappropriarci delle nostre radici, l’Europa è una scatola vuota oggi che va riempita di valori; noi siamo il paese che ha fatto meglio i compiti a casa e quindi è giusto che il meridione sia rappresentato come merita”, ha proseguito De Blasis.

Presente anche il  vice presidente della Giunta regionale, Emanuele Imprudente, che, dopo aver ringraziato tutti i sostenitori della Lega, ha spiegato: “Per me è una grande emozione rappresentare tutti voi. Questa è una nuova fase della campagna elettorale per cogliere un obiettivo importante. Abbiamo l’opportunità di eleggere un parlamentare europeo, non è una utopia è reale, è fattibile. Essendo donna ed essendo l’Abruzzo una regione dove la Lega è forte, la condizione per fare in modo che Elisabetta venga eletta c’è tutta”. 

Imprudente, poi, ha sottolineato l'importanza di essere rappresentanti in Europa, anche alla luce dei rapporti con la Regione Abruzzo e con le criticità che vanno affrontate con urgenza: “Per noi è fondamentale l'elezione di una persona di questa terra, abbiamo vertenze aperte su ogni fronte, ci serve oggi un interlocutore a livello europeo. La fotografia di quello che abbiamo trovato in Regione è davvero drammatica: in questo mese in cui abbiamo inziato ad aprire tutti i cassetti, abbiamo trovato davvero un disastro. Oggi per esempio si parla della chiusura del traforo, una questione assurda, e questo è accaduto solo per colpa di chi ha governato nel passato, lasciandoci in una situazione drammatica”.

Per il deputato aquilano, Luigi D’Eramo, la forza della Lega “è di stare tra la gente, nelle piazze, per strada, questo ci ha dato la possibilità di raggiungere risultati straordinari. Non esiste una separazione netta tra le istituzioni e l’elettorato. Questo purtroppo è quello che avviene anche in partiti che si trovano all’interno della coalizione di centrodestra. Bisogna fare in modo che ci sia un’inversione di marcia in questo senso. La Lega ogni giorno porta all’interno dei consessi a livello comunale, regionale, in Parlamento, quella che è la quotidianità che vive un popolo, le ansie, i problemi, le peculiarità di ogni territorio”, ha spiegato.

“La nostra provincia ha sofferto di solitudine politica, per questo oggi non bisogna buttare il voto, perché il territorio prevale sempre rispetto a un partito; il mio è un appello all’elettorato di centrodestra, dell’intera coalizione: Elisabetta è l’unica che ha davvero la possibilità di essere eletta”.

In sala, tra gli altri, erano presenti: gli assessori comunali Daniele Ferella, Fabrizio Taranta e Fabrizia Aquilio; i consiglieri comunali del capoluogo abruzzese Tiziana Del Beato, Laura Cucchiarella e Luigi Di Luzio; il coordinatore provinciale della Lega Giovani, Andrea Costantini, che ha moderato l'incontro; il responsabile del gruppo per l’Università, Alessandro Maccarone; Luca Ricciuti, candidato alle scorse elezioni con Fdi ed ex consigliere regionale di Fi; il sindaco di Silvi (Teramo), Andrea Scordella.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui