• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

EUROPEE: MUSSOLINI AD ATESSA, FDI, ''DA ANPI NOTIZIE FALSE, CHIEDA SCUSA''

Pubblicazione: 13 maggio 2019 alle ore 16:17

Caio Mussolini

ATESSA - "Leggiamo sulla stampa l'invito dell'Anpi a non concederci il Teatro di Atessa per incontrare gli elettori alla presenza dei nostri candidati al Parlamento. Dispiace dover apprendere che nel duemiladiciannove qualcuno pensi di poter prendere in giro i cittadini con notizie false e tendenziose, ma evidentemente questo è il modus operandi di questa associazione".

Lo dichiara, in una nota, Antonio Tavani, portavoce provinciale di Chieti di Fratelli d'Italia. 

"Non scenderemo nella sterile polemica in cui vorrebbero trascinarci basandosi unicamente sul cognome del candidato Mussolini, perché come ribadito più volte da lui stesso e dal partito Caio Giulio Cesare Mussolini è un professionista con sua storia, che consta di due lauree, di una carriera militare e di una carriera professionale in aziende di tutto rispetto, un curriculum vitae, il suo, che lo difende già benissimo", spiega Tavani. 

"Quello che ci lascia veramente perplessi è la voluta ignoranza, perché con le attuali tecnologie basterebbe veramente un click per informarsi ed evitare di dire sciocchezze. L'Anpi dovrebbe sapere che nel giorno 19 aprile è stata attuata una delibera, più precisamente la numero 59/2019, che come si legge nell'oggetto tratta proprio l''Indicazione degli spazi per la propaganda diretta e individuazione ed uso dei locali comunali per la propaganda elettorale'". 

"Se poi si ha la voglia di leggere - prosegue Tavani - si potrà tranquillamente apprendere che tra i locali individuati per svolgere queste attività di propaganda politica c'è anche il teatro comunale che come si legge nella delibera stessa viene concesso su queste basi: 'I comuni sulla base di proprie norme regolamentari e senza oneri a proprio carico, sono tenuti a mettere a disposizione dei partiti e dei movimenti presenti nelle competizioni elettorali, in misura eguale fra loro, i locali di proprietà comunale, già predisposti per conferenze e dibattiti'". 

"Fratelli d'Italia è un partito rappresentato nelle massime istituzioni parlamentari italiane da 7 anni, e presto lo sarà pure in Europa. Oltre che in città, comuni ed enti. Quindi vista la nostra correttezza nel rispettare le regole prestando legittima domanda di concessione, e pari correttezza dell'amministrazione di Atessa nel concedere il teatro rispettando anch'essa il regolamento, ci chiediamo, quale sia il problema dell'Anpi questa volta. Aumentare un clima di odio non è giusto nei confronti dei cittadini. Né nei confronti di Atessa. Questi attacchi alimentano polemiche sterili e senza senso, invitiamo pertanto l'Anpi e i suoi rappresentanti a chiedere scusa, nonché ad informarsi meglio prima di diffondere notizie distorte al solo scopo di alimentare dissidi e fare polemica di bassissima lega", conclude Tavani.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui