FIERA INTERNAZIONALE SIGEP: LA ''NOCCIOLA AQUILANA''
DI DANIELE CIOCCA E' LA MIGLIORE DELLA CATEGORIA

Pubblicazione: 04 marzo 2018 alle ore 08:30

Premiazione dell'aquilano Daniele Ciocca
di

L’AQUILA - Nocciole del Piemonte Igp, latte, zucchero e farina di semi di semi di carrube.

Questi i pochi e semplici ingredienti, scelti dall’aquilano Daniele Ciocca, che hanno colpito i giudici del 39esimo Salone internazionale di gelateria, pasticceria, panificazione artigianale e caffè (Sigep) di Rimini e che hanno premiato il “gusto nocciola dell’Aquila” come migliore della categoria. 

All’evento hanno partecipato 150 mila persone, provenienti da 180 Paesi e oltre 1.200 imprese.

Ciocca, 22 anni, titolare insieme al padre Antonello del bar Nova Vida in corso Vittorio Emanuele all’Aquila, ha sbaragliato la concorrenza, portando a casa il primo posto nel concorso “Gelato al gusto Nocciola-memorial Alberto Pica”.

“Mi sono appassionato al gelato artigianale solo due anni fa, studiando per migliorare la qualità del prodotto, mettendo in pratica tecniche già conosciute e sperimentandone di nuove - racconta il giovane aquilano ad AbruzzoWeb - non mi aspettavo di arrivare sul podio, è stata davvero un’emozione e una sfida con me stesso che ho vinto. Punto molto sulla qualità delle materie prime, sono felice del risultato ottenuto contribuendo a portare il nome dell'Aquila fuori dai suoi confini”.

Ciocca, che ha voluto puntare sul gusto nocciola perché “è il più apprezzato dai clienti”, dedica questa vittoria alla propria famiglia e al capoluogo abruzzese.

“Senza il sostegno di mio padre, di mio fratello Davide e di mia madre non sarei arrivato a questo riconoscimento, hanno sempre creduto in me e per questo li ringrazio - dice - e grande riconoscenza la devo anche ad altre due persone, i miei maestri Vittorio Manassei e Eugenio Marrone. Questa non è solo una mia vittoria, ho portato con me L’Aquila, la città che non ho mai voluto abbandonare, credendo fortemente nella sua rinascita”.

Il Nova Vida è stata una delle prime attività a tornare in centro storico, “nonostante tutte le difficoltà”.

“Ho riaperto insieme a mio padre otto mesi dopo il sisma del 6 aprile e tra alti e bassi siamo ancora qua, abbiamo scelto di scommettere sulla nostra città, viviamo in un territorio stupendo e sono certo che L’Aquila tornerà più bella di prima”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui