FONDI POST-TERREMOTO: CONSORZIO PRODUTTORI LATTE, IN 13 NEI GUAI PER MALVERSAZIONE AI DANNI DELLO STATO

Pubblicazione: 18 ottobre 2018 alle ore 12:29

L'AQUILA - Avrebbero utilizzato 1,6 milioni di euro destinati a riavviare l'attività delle imprese del settore lattiero dopo il terremoto del 2009, per far fronte a vari pagamenti ed emolumenti personali.

Per questo, 13 persone devono rispondere di malversazione ai danni dello Stato, al termine di attività d'indagine condotta dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza dell'Aquila e coordinata dal sostituto procuratore Simonetta Ciccarelli.

Secondo Il Messaggero, nei guai sono finiti Gigliola Lattanzi, Sergio Pucci, Carlo Giorgini, Federico Ciocca, Paolo Moro, Mimmo Ciocca, Cesare Ciancarella, Giovannino Costantini, Marco Cipriani, Lelio Cucchiella, Mario Sabelli, Antonio Ranieri e Cesare Sipa, tutti facenti parte a vario titolo del Consorzio produttori latte della Conca aquilana, Valle dell'Aterno e Gran Sasso d'Italia, società cooperativa in liquidazione.

Secondo l'accusa, ancora tutta da dimostrare, dopo aver ottenuto il finanziamento attraverso fondi comunitari Por-Fesr assegnati dalla Regione per "ricostruire il potenziale produttivo agricolo, omettevano di destinarlo alle finalità di pubblico interesse, destinandolo - si legge nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari - ai componenti del Cda, ai sindaci, al pagamento di fornitori e dipendenti e alle spese dell'ordinaria amministrazione del Consorzio distribuendolo tra i soggetti".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui