FRANE NEL TERAMANO: IL SOPRALLUOGO DI CURCIO,
''CI VORRANNO SOLDI E TEMPO, IMPEGNO DEL GOVERNO''

Pubblicazione: 25 febbraio 2017 alle ore 16:08

Luciano D'Alfonso e Fabrizio Curcio

CAMPLI - "Monitoraggio, primi interventi urgenti per ridurre il rischio e poi un progetto strutturale; non si tratta di una cosa risolvibile né con pochi fondi né con poco tempo".

Sono le fasi da seguire che il capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, ha indicato dopo il sopralluogo a Campli per la frana che, in località Castelnuovo, ha costretto 100 persone ad abbandonare le abitazioni.

"Sicuramente l'aver fatto vedere che cosa sia accaduto sul nostro territorio in seguito al terremoto e alla successiva ondata di maltempo mi tranquillizza. Curcio ha constatato con i suoi occhi la gravità del fenomeno franoso", ha detto il sindaco di Campli, Pietro Quaresimale, sottolineando come Curcio abbia "confermato che verranno finanziati tutti gli interventi per la messa in sicurezza del territorio".

"Sono molto fiducioso - ha aggiunto il sindaco - Ha ribadito che supporterà presso il governo la mia istanza di estensione della normativa sul sisma anche al dissesto idrogeologico per il necessario intervento strutturale".

"Come amministrazione rimarremo vigili e attenti affinché siano compiuti gli interventi e i passi necessari per risanare il territorio colpito", ha concluso il primo cittadino.

Dopo Castelnuovo di Campli, Curcio ha visitato anche Ponzano, frazione di Civitella del Tronto (Teramo), dove a causa della frana sono altre 100 le persone sfollate.

LA FRANA SI AGGRAVA, INTERVIENE IL GENIO CIVILE

Il Genio Civile regionale ha disposto un intervento in somma urgenza sulla gravissima frana che sta interessando Casoli di Atri, in provincia di Teramo.

L’intervento segue il primo sopralluogo effettuato il 14 febbraio, cui parteciparono anche il presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso, il consigliere regionale Luciano Monticelli, il sindaco di Atri Gabriele Astolfi e l’assessore comunale Domenico Felicione.

"Stamattina ho avuto modo di visitare di nuovo l’area interessata dal dissesto, e ho dovuto constatare un vistoso aggravamento della situazione, dovuto alla situazione meteorologica di questi ultimi giorni - dice Monticelli in una nota - Purtroppo siamo costretti ad affrontare problemi di dissesto diffuso a largo raggio su tutto il territorio regionale, ma è vitale che su Casoli si passi subito all’azione: perdere anche una sola settimana è un lusso che non possiamo permetterci".

"Bene ha fatto il Genio Civile a disporre l’intervento in somma urgenza. Ora - aggiunge - auspico un rapidissimo inizio delle indagini geologiche, che permetteranno di individuare il terreno fermo da cui poter ripartire per le opere di consolidamento".

Nel corso della mattinata è prevista una nuova visita a Casoli anche di D’Alfonso, di ritorno da un sopralluogo a Ponzano di Civitella del Tronto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

FRANE NEL TERAMANO, PAURA AD ATRI: GEOLOGO, 'PUO' CELARE UNA PIU' PROFONDA'

ATRI - "Una frana lunga circa 250 metri, con un'ampiezza di circa 80 e una profondità che si attesta tra i 3 e 5 metri: potrebbe celare anche un'altra frana più profonda". È la "fotografia" dello smottamento... (continua)

DISSESTO: AL VIA INTERVENTO DI SOMMA URGENZA A CASOLI DI ATRI, C'E' L'OK DEL GENIO CIVILE REGIONALE

TERAMO - Il Genio Civile regionale ha disposto un intervento in somma urgenza sulla gravissima frana che sta interessando Casoli di Atri, in provincia di Teramo. L’intervento segue il primo sopralluogo effettuato il 14 febbraio, cui parteciparono... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui