FUGGE DA SCUOLA, BIMBA DI 9 ANNI
RITROVATA DOPO DUE ORE DA POLIZIA

Pubblicazione: 24 novembre 2017 alle ore 13:33

La questura di Chieti

CHIETI - Con alla spalle una delicata e insostenibile situazione familiare, una ragazzina di 9 anni è fuggita dalla scuola nel centro di Chieti, durante l’orario di lezione mattutina, per disperdersi tra le vie del centro cittadino.

Prima di fuggire dall’Istituto la minore, ancora una volta, ha posto in essere all’interno della classe atteggiamenti violenti nei confronti dei compagni e degli insegnanti, fino a perdere completamente il controllo.

Tali esuberanze, portate al limite dell’esasperazione - informa la questura in una nota - sono sintomatiche del profondo bisogno di aiuto di cui la minore necessita, alla luce di una situazione talmente critica da portarla a picchiare le maestre.

Dopo un primo momento di spavento e di disorientamento, la preside dell’Istituto si è rivolta al 113 che in ragione della delicatezza della situazione, forte delle competenze dell’Ufficio Minori è riuscito, coordinando le ricerche, a rintracciare la minore.

In effetti quest’ultima era fuggita per raggiungere il Centro di igiene mentale che frequenta la sorella con la speranza di ricongiungersi a questa.

Il meccanismo di ricerca ha dato i suoi frutti: sono stati proprio gli uomini della questura a ritrovare la ragazza nei pressi del Cim che, nonostante in quel momento fosse seguita a distanza dal personale della scuola, era di fatto inavvicinabile.

Dopo aver riaccompagnato presso l’Istituto scolastico la minore con tutte le accortezze del caso, si è provveduto a far intervenire gli assistenti sociali competenti.

In tal modo sarà possibile ricostruire la più approfondita analisi della situazione pregressa e in atto, con il contributo specifico di tutte le forze sociali in campo.

In seguito sarà l’Ufficio Minori della Polizia di Stato, a ricostruire e prospettare alla magistratura competente le migliori soluzioni adottabili che urgono innanzitutto nell’interesse della piccola.

Ovviamente la minore è stata riaffidata alla madre, con ogni sostegno possibile del caso, anche sanitario, alla luce della particolare emergenza del caso.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui