FURTI NEL CHIETINO: POLIZIA
ARRESTA 3 ALBANESI, UN RICERCATO

Pubblicazione: 21 novembre 2017 alle ore 13:16

Furti nel Chietino, tre persone sono state arrestate dal personale della I e III sezione della squadra mobile di Chieti mentre una quarta risulta ancora ricercata, perché ritenute responsabile di una serie di furti in abitazione e presso una tabaccheria tra Villa Caldari di Ortona, Crecchio e Arielli.

In carcere sono finiti tre cittadini albanesi di 29, 26 e 34 anni.

Gli arresti sono stati eseguiti in collaborazione con le squadre mobili di Caserta e di Frosinone dove i tre si erano rifugiati dopo aver messo a segno i furti.

I particolari dell'operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa dal questore di Chieti, Raffaele Palumbo, e dal procuratore capo della Repubblica, Francesco Testa.

Agli arrestati, originariamente indagati a piede libero, vengono addebitati non meno di sette furti.

Le indagini sono state rese particolarmente difficoltose dalla astuzia del sodalizio che era solito spostarsi di continuo nel territorio italiano.

Al momento dell'arresto gli agenti hanno recuperato ulteriore refurtiva provento di altri furti compiuti nel territorio del frusinate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui