GESTIONE ILLECITA DI RIFIUTI,
SEQUESTRATA FABBRICA DI PELLET

Pubblicazione: 02 novembre 2017 alle ore 11:59

CHIETI - Un sito industriale per la produzione di biocombustibile è stato sequestrato dalla Guardia di finanza a San Giovanni Teatino, in provincia di Chieti.

I militari della Sezione Aerea di Pescara, nell'ambito dei servizi di polizia giudiziaria e di controllo economico del territorio disposti dal Reparto operativo Aeronavale, hanno eseguito un sopralluogo nel corso del quale è emersa una gestione illecita dei rifiuti con produzione abusiva di biocombustibili (pellet e tronchetti).

Sequestrati anche 500.000 chili di prodotto confezionato (pellet e tronchetti) pronto per essere posto in commercio, per un valore complessivo di oltre 500.000 euro.

Il materiale, infatti, è risultato essere, come riportato dai certificati di analisi di laboratorio, non conforme ai parametri di legge di cui alla norma Uni en Iso 17225, mentre, per ciò che attiene la segatura in ingresso, è stata rilevata la presenza di metalli pesanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui