GINO PAOLI INCANTA IL PUBBLICO CON I SOLISTI AQUILANI,
''SUI SOCIAL IGNORANZA, LA MUSICA E' NATA CON L'UOMO''

Pubblicazione: 03 agosto 2017 alle ore 12:36

Gino Paoli
di

L’AQUILA - "Sono un uomo onnivoro, affamato di tutto, amo la lettura, i grandi classici, ma amo soprattutto vivere. Ho dimenticato quasi subito il tentativo di suicidio di tanti anni fa, di cui conservo un ricordo vicino al cuore e da allora sono sempre andato avanti, aggredendo la musica, gli strumenti, con grandissimo entusiasmo e tanta ironia".

Gino Paoli si racconta ad AbruzzoWeb, prima di salire sul palco all'Aquila in occasione di "Musica senza fine", il concerto spettacolo organizzato dai Solisti Aquilani all'interno del cartellone dei Cantieri dell'immaginario, 90 minuti in cui si sono fusi danza e musica, ripercorrendo alcuni dei brani che hanno fatto la storia e decretato il successo del cantatutore.

Fisico asciutto, i suoi classici occhiali a goccia e il cappellino con visiera, Paoli è ancora oggi uno dei più straordinari rappresentanti della musica leggera italiana che ha scritto e interpretato brani nella memoria di tante generazioni, come Il cielo in una stanza, La gatta, Che cosa c’è, Senza fine, Sapore di sale, Una lunga storia d’amore e tanti altri.

A dirigere Paoli e i Solisti, il maestro aquilano Stefano Fonzi, che ha curato anche gli arrangiamenti spaziando dal pop al jazz, con le coreografie di danza di Francesca La Cava del gruppo E-motion.

"Sono sempre pronto a nuove sfide - dice - viaggio da più di 60 anni tra generi diversi, l’importante è cantare e suonare con dei bravi professionisti come il trio con cui lavorerò questa sera".

Paoli è stato accompagnato da un trio jazz che ha visto Roberto Tarenzi al pianoforte, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Pasquale Angelini alla batteria.

"La musica non mi ha mai abbandonato - aggiunge - anche nei momenti cupi. La musica esiste da che esiste l’uomo. Prima c’era solo il tamburo, poi sono arrivati gli strumenti a fiato e le melodie. Non esistono passi avanti o passi indietro, cambiano i generi, le esigenze, cambia soprattutto il pubblico".

"La modernità è molto importante e anche chi viene da un'altra cultura come me ha dovuto farci i conti", dice a proposito del dilagare delle nuove tecnologie per ascoltare musica, compresi i social network. "No, non mi piacciono molto le persone che frequentano i social. Guardo Facebook, uso Instagram, soprattutto per cercare di capire il livello di chi lo frequenta. Non sono soddisfatto, c’è tanta cattiveria gratuita, ignoranza intelelttuale, un’umanità quasi pari allo zero e tanta, troppa volgarità".

Gino Paoli non omette di ricordare le esperienze con il grande e il piccolo schermo, "il mio unico cameo risale agli anni’80, per il film Sapore di sale omonimo della mia canzone, mi fu chiesto gentilmente e accettai, ma non mi piace - svela - Un conto è fare la colonna sonora, un conto è partecipare, i tempi sono troppo lunghi e io sono un dinamico, non riesco a stare troppo fermo".

Il cantautore vive dal 1963, quando tentò il suicidio, con un proiettile incapsulato nel pericardio: "Lui sta lì - scherza - io dopo un mese me ne sono dimenticato. Come sta? Io non glielo chiedo più, sono affari suoi, io devo pensare a vivere".

A 83 anni, Gino Paoli non sembra avere più grandi sogni nel cassetto: "Faccio quello che voglio e lo faccio quando mi pare, alla mia età voglio prendermi il lusso di scegliere solo ciò che mi fa stare bene".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui