EMOZIONANTE DIFESA COMPAGNO DA PARTE DELLA DEPUTATA AQUILANA.
COCCIA SALVATO AL TELEVOTO, MA VIENE MANDATO DI NUOVO IN NOMINATION

GRANDE FRATELLO: PEZZOPANE ENTRA IN CASA,
''DICANO TUTTO, SIMONE IO TI AMO''

Pubblicazione: 15 maggio 2018 alle ore 22:34

Stefania Pezzopane e Simone Coccia Colaiuta
di

L'AQUILA - Contro ogni aspettativa l'onorevole del Pd Stefania Pezzopane è entrata nella casa del Grande Fratello per riabbracciare il suo fidanzato, il concorrente aquilano Simone Coccia Colaiuta, un momento emozionante, che ha fatto commuovere il pubblico in studio e gli altri inquilini della casa. Il compagno della deputata, salvato al televoto dal pubblico italiano, è stato mandato dai suoi compagni di avventura nuovamente in nomination.  

La conduttrice Barbara D'Urso ha chiamato Coccia nella Mistery Room e gli ha mostrato una foto in bianco e nero con la sua "Stefy": Simone si è emozionato ed è tornato nel salone, ignaro che ad aspettarlo ci fosse proprio l'onorevole, che si è detta sempre contraria ad intervenire in studio o ad entrare nella casa, ma che poi "per amore, ha ceduto", come ha sottolineato la D'Urso poco prima del suo ingresso.

"Ciao Simone, avevamo deciso che io non sarei potuta e dovuta venire e però poi ho preso un'altra decisione", ha esordito la deputata. Immobile, perché freezato dal Gf, Simone ha ascoltato il messaggio della sua fidanzata senza poter rispondere. 

Un monologo definito "straordinario" su molte riviste gossip, sulle pagine web dedicate al Gf, sui quotidiani e che in pochi minuti è diventato virale sui social.

"Ormai è un mese che non ci vediamo, sentiamo; il tuo telefono è fermo a quella domenica mattina in cui sei partito per Roma e io sono sempre con il batticuore, perché il tuo ingresso nella casa ha scatenato tante cose, molte cattiverie, cadute di stile, stupidaggini, menzogne tutti addosso a Simone, ma Simone non è quello che raccontano alcuni, è quello della casa ... di casa, quello che scrive i cartelli per me col pennarello rosso. Perché Simone fa così: delle cose semplici ma molto belle. Non so quante donne hanno avuto l'occasione di avere vicino un uomo semplice", ha detto tra le lacrime la Pezzopane.

La deputata aquilana ha voluto dare forza a Simone, alla loro storia, sottolineando che l'amore deve superare ogni pregiudizio: "Magari tutti si aspettavano che io scegliessi uno come me, invece ho scelto una persona completamente diversa da me, ma non per questo il nostro è un amore che non mertita attenzione, anzi, Simone da quando sei entrato qui, tutti si sono scatenati, ma c'è anche tanta gente che ti vuole bene. Ne possono dire di tutti i colori, ma io continuo ad amarti".

Stefania Pezzopane, poi, ha risposto agli attacchi sulla sua statura che aveva subito da Luigi Favoloso: "Qualcuno ha detto che assomiglio a quel puff, ma il puff non ha la testa, io sì. La sfida è di dire che chi è diverso è bello comunque. Chi fa queste cose ha bisogno di un aiuto, di una bella psicoterapia. Lascia stare chi usa toni violenti. Non ti fare provocare, segui la tua strada. Ti amo tanto".

Il messaggio che l'onorevole ha voluto lanciare è stato molto forte: "Qualcuno se la prende con chi è piccolo. Ma io guido la sfida a essere un po' più intelligente, la sfida a dire a che chi è diverso è bello ugualmente e semmai brutto è ci non accetta la diversità"

Nella sesta puntata, che andrà in onda martedì prossimo, dalle ore 21.30 su Canale 5, si scoprirà se Simone potraà restare o meno nella casa più spiata d'Italia. Con lui in nomination: Lucia Bramieri e Danilo Aquino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui