GRANDI RISCHI: BARBERI E STATI ASSENTI, SLITTA UDIENZA CIVILE DA 37 MILIONI

Pubblicazione: 16 febbraio 2017 alle ore 13:28

Franco Barberi in aula al processo penale Grandi rischi

L’AQUILA - Dichiarazioni avventate degli esperti della commissione Grandi rischi rese ben prima del 6 aprile 2009 in relazione ai documenti sulla vulnerabilità sismica degli edifici dell’Aquila, di cui vi era traccia attraverso veri e propri studi mirati.

Come riporta il quotidiano Il Messaggero, è uno dei punti sui quali ieri si è dibattuto in sede di processo civile all’organo scientifico consultivo della presidenza del Consiglio, assolto in sede penale in via definitiva dall’accusa di omicidio per aver rassicurato nella riunione del 31 marzo 2009, con la condanna in giudicato per il solo Bernardo De Bernardinis, allora vice capo della Protezione civile.

Gli avvocati aquilani Maria Teresa Di Rocco e Silvia Catalucci hanno sul punto chiamato a testimoniare il dipendente del Genio civile Mauro Lepidi nella controversia con la presidenza del Consiglio chiamata a rispondere dai familiari delle vittime sul mancato allarme: una richiesta danni complessiva che si aggira attorno ai 37 milioni di euro.

Partendo da un fabbricato di via XX Settembre nel quale, a causa del terremoto, era morta una persona, Lepidi ha evidenziato come per tipologia e per la realizzazione negli anni Sessanta lo stesso edificio rientrasse di fatto nella fascia di vulnerabilità sismica del cosiddetto “Rapporto Barberi”, dal nome dell’ex capo dipartimento.

I due legali avevano anche chiamato l’ex assessore regionale alla Protezione civile, Daniela Stati, che è stata indagata e prosciolta dopo una telefonata intercettata con l’allora capo Guido Bertolaso, anch’egli indagato ma assolto e lo stesso Franco Barberi, che però non sono stati presenti e sono stati riconvocati il prossimo 12 aprile.

Tra i chiamati anche Carlo Meletti, sismologo responsabile del Centro di pericolosità sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui