• Abruzzoweb sponsor

PRESIDENTE CONSIGLIO SOSPIRI DOMANI A PESCARA TRACCIA BILANCIO SU EVENTO DEDICATO A D'ANNUNZIO, PER COMUNICAZIONE A POMILIO BLUMM QUASI 60 MILA EURO; AD ABRUZZOWEB PER SPAZIO PUBBLICITARIO PAGATO LA META' DI QUANTO RISERVATO

IMPRESA FIUMANA QUANTO MI COSTI: SFORATO BUDGET DI 150 MILA EURO, LE VOCI DI SPESA

Pubblicazione: 08 ottobre 2019 alle ore 21:44

PESCARA - A L'Aquila non si placano le polemiche su costi, organizzazione e orientamenti "ideologici" del Festival degli incontri, affossato dal sindaco Pierluigi Biondi di Fratelli d'Italia perchè "troppo di sinistra", e della Festa della Montagna, appena concluso, oggetto di attacchi dalla sinistra, perchè "fuori tema" e "troppo di destra". 

Lo stesso rischia di accadere a Pescara, per la Festa della Rivoluzione, che dal 6 al 15 settembre, ha celebrato il centenario dell'impresa di Fiume, guidata dal poeta abruzzese Gabriele D'Annunzio. Anche qui innanzi tutto per i costi, che come ha evidenziato il blog Maperò, della giornalista Lilli Mandara, sono stati maggiori di quanto preventivato: 267 mila euro, invece dei 150 mila euro che erano stati appostati con la legge regionale 20 del 16 luglio. Facile prevedere anche polemiche politiche, da sinistra, sulle singole voci di spesa, assegnate in modo diretto, e senza bando. 

Domani il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, di Forza Italia, vero ideatore dell'iniziativa, traccerà un bilancio della Festa della rivoluzione in conferenza stampa, alle ore 11 nella sede regionale di piazza Unione, assieme ai consiglieri regionali Guerino Testa, Fratelli D'Italia, e Vincenzo D’Incecco, Lega, al sindaco di Pescara, Carlo Masci, Fi, e al titolare della società pescarese Pomilio Blumm, Franco Pomilio, che ha curato la comunicazione.

E tra le voci di spesa spicca innanzitutto quella a favore proprio di Pomilio Blumm, per il piano di comunicazione: 39.850 euro, più 20 mila euro alla collegata Blummfor, per il piano di comunicazione sui social.

La Pomilio Blumm ha contattato le varie testate regionali e nazionali, per acquistare banner, redazionali e spazi pubblicitari. 

Tra queste testate, va subito detto, anche Abruzzoweb, tramite la società di comunicazione Enfasi srl. Il Consiglio regionale, tramite determina dirigenziale, gli aveva riservato 2mila euro per l'acquisto di un banner. Peccato però che poi la nostra testata, senza alcuna motivazione, ha ricevuto un'offerta da parte della Pomilio Blumm di soli 800 euro più iva. 

Chissà se stesso trattamento lo hanno ricevuto le altre testate prescelte: a livello nazionale il Sole 24 ore, 4 mila euro, Publi eco (Rcs media group), 5 mila euro, Sport Network srl (IlTempo.it e Libero.it), 2 mila euro; Mediamond spa (Il Giornale), 2mila euro, Power servizi, per un "video virale", 4.700 euro.

A livello regionale: Piemme spa (Il Messaggero), 10 mila euro; Manzoni (il Centro), 4.700 euro; società cooperativa Il Capoluogo (quotidiano on line Il Capoluogo), 2mila euro; associazione culturale Capoluogo (Abruzzo 24 ore), 2mila euro; quotidiano on line Cityrumors, 2mila euro.

Altre voci di spesa attinenti alla comunicazione sono 24.500 euro alla Spray record per i servizi audio-visivi, e 1.000 euro alla Nova Grafica per le affissioni, 

Ricco cachet per il critico d'arte, opinionista e parlamentare eletto con Forza Italia, ora al gruppo misto, Vittorio Sgarbi: per lui 12 mila euro. Mentre Giordano Bruno Guerri, storico esperto del ventennio fascista, è stato retribuito con 11 mila euro per la direzione artistica.

Federico Palmaroli, ideatore della fortunata pagina facebook "Le frasi di Osho", ha preso 2 mila euro.

Lo spettacolo di Edoardo Sylos Labini è costato 25 mila euro. I "100 anni di Fiume, quando la storia diventa avventura" e il reading di Alessio Boni sono costati 9.500 euro, la mostra “Le passioni di fiume”, di Luisa e Licio Di Luzio, 5 mila euro. Il Villaggio del fumetto di Giovanni Cuozzo, 5.300 euro. La mostra fotografica di Contemplazioni, 22 mila euro. Lo spettacolo "Tutto fu ambito e tutto fu tentato" di Florian Metateatro, 5 mila euro.

E ancora: 5 mila euro per lo spettacolo “Vivere ardendo" di Daniela Musini, mille euro all'associazione Cca per la mostra filatelica, 5 mila euro all’associazione culturale Teatro del Sangro.

Mille euro per il filosofo Diego Fusaro, che ha parlato dello "Stato dei lavoratori di Fiume".

Infine l'evento “Il tramezzino letterario” di Mediterranea è costato 5 mila euro.

Tutte le voci di spesa possono essere verificate sulle pagine "Bandi di gara e contratti", della sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale del Consiglio regionale, in cui ci sono i link alle determine dirigenziali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui