• Abruzzoweb sponsor

INSULTA EX MOGLIE E SUOCERA SU FACEBOOK: CONDANNATO

Pubblicazione: 11 settembre 2019 alle ore 17:13

TERAMO - La diffamazione corre velocissima sui social e sempre più spesso approda nelle aule di tribunale. 

Come nel caso di un teramano condannato a tre mesi per aver diffamato ex moglie e suocera definendo quest'ultima: "Vecchia bagascia priva di qualsiasi principio e di morale".

La sentenza di condanna, spiega Il Centro,  è stata emessa dal giudice onorario Enrico Pompei al termine di una lunga istruttoria dibattimentale nel corso della quale sono stati ascoltati numerosi testi. 

L'uomo, un teramano di 50 anni, oltre che di diffamazione nei confronti di ex moglie e suocera, è accusato anche di stalking e minacce di morte nei confronti della ex. S

econdo l'accusa sostenuta dalla Procura l'uomo avrebbe postato sul suo profilo Facebook, con tanto di nomi, particolari riguardanti una storia sentimentale della sua ex scrivendo che la suocera sapeva della relazione della figlia "coperta", si legge nel capo d'imputazione, "per farla partire in vacanza con lui tenendole i figli. Ora tutti sapete che mia suocera è una vecchia bagascia priva di qualsiasi principio o morale". 

L'uomo è stato condannato per diffamazione aggravata. Perché la diffamazione ai tempi di Facebook è qualcosa che cambia nella forma ma non nella sostanza, almeno quella del codice penale così, come, negli ultimi tempi ha più volte sancito la Cassazione. 

La tutela della reputazione in rete, infatti, è garantita da una serie di sentenze della Suprema Corte intervenute proprio a configurare giuridicamente la realtà del web. 

La Cassazione, proprio con un recente pronunciamento sull'argomento, ha stabilito che: "Il reato di diffamazione non richiede il dolo specifico, essendo sufficiente ai fini della sussistenza dell'elemento soggettivo della fattispecie la consapevolezza di pronunciare una frase lesiva dell'altrui reputazione e la volontà che la frase venga a conoscenza di più persone, anche soltanto due". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui