• Abruzzoweb sponsor

INSULTI SUI SOCIAL ALLA DEPUTATA PEZZOPANE: ''CARI HATERS, CI VEDIAMO IN TRIBUNALE''

Pubblicazione: 10 settembre 2019 alle ore 17:41

L'AQUILA - Si consuma l'ennesimo scontro sui social network e qualcuno promette denunce.

L'episodio questa volta ha per protagonista la deputata aquilana Pd Stefania Pezzopane che, ieri pomeriggio, si è trovata a rispondere ad una serie di insulti proprio sotto un post pubblicato da questo giornale che ha seguito gli sviluppi della manifestazione promossa da Fratelli d'Italia e Lega, riportando gli interventi degli esponenti politici di tutti i partiti, compreso quello dell'onorevole Pd. 

Diversi i "vivaci" attacchi ricevuti, dai quali nessuno, a prescindere dall'orientamento politico, è immune ai tempi dei social network. Tutto è però degenerato quando qualcuno è passato alle offese personali, piuttosto pesanti secondo Pezzopane, che ai commentatori ha assicurato: "ci vediamo in tribunale".

Dopo la minaccia inequivocabile di provvedimenti, qualcuno ha messo in mezzo il marito: "è stato lui a commentare, io non c'entro niente", qualcuno, invece, ha incolpato un amico: "mi ha rubato il telefono, io non userei mai quei toni".

Il tema degli insulti social è sempre più al centro del dibattito. Nell'ultimo periodo, infatti, è cresciuto a dismisura il numero di processi per diffamazione, fattore direttamente collegato alla nascita dei social network, che hanno radicalmente rivoluzionato le abitudini. 

Fondamentale è stata la sentenza del 2 gennaio 2017 della Corte di Cassazione che ha chiarito che, chiunque comunicando con più persone, si lascia andare ad offese, è punibile con la reclusione fino ad un anno o severe pene pecuniarie.

Questa sentenza, in altre parole, ha sancito che il web non è uno spazio stile Far west nel quale dare sfogo a qualsiasi istinto. In caso di condanna, anche chi è incensurato rischia pesanti pene pecuniarie e di dover risarcire la parte civile. Spesso si tratta di cifre importanti. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui