IPOTESI AUMENTO TARI A TERAMO, ''NO'' DA ASSOCIAZIONE ROBIN HOOD

Pubblicazione: 24 marzo 2018 alle ore 20:08

Rifiuti in strada

TERAMO - La paventata inversione delle percentuali dei costi della Tari a cui starebbe pensando il commissario straordinario di Teramo, prefetto Luigi Pizzi, con il 60% a carico delle famiglie e il 40% a carico delle imprese, trova la ferma opposizione dell'associazione dei consumatori Robin Hood che chiede al commissario di non procedere ad alcuna modifica in tal senso.

"Se si ritiene che in questo modo si possa favorire il rilancio dell'economia teramana si sbaglia due volte - dichiara Pasquale Di Ferdinando - La prima perché il rilancio deve avvenire attraverso politiche articolate e complessive dell'intera città, aziende e cittadini. La seconda perché se si deprimono i redditi delle famiglie si abbassano i di conseguenza gli acquisti, con riflessi anche sulla produzione".

L'associazione solleva anche dubbi sul fatto che tale scelta possa essere effettuata dal commissario "che a nostro avviso deve gestire la cosa pubblica per l'ordinaria amministrazione e un periodo limitato: questa è una scelta che deve essere lasciata alla politica cittadina e inquadrata nell'alveo di una visione strategica complessiva". 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui