JUDO: OLTRE 1.300 ATLETI AL TROFEO INTERNAZIONALE
DELL'AQUILA, ''OCCASIONE DI SPORT E PROMOZIONE''

Pubblicazione: 23 ottobre 2017 alle ore 12:30

"Trofeo internazionale città dell'Aquila" 2017
di

L'AQUILA – Oltre 1.300 atleti, campioni nazionali e olimpici, giovani alla prima esperienza, professionisti di livello mondiale, ma anche cadetti, esordienti e per la prima volta una competizione di judoka diversamente abili, la compagine più lontana arrivata dal Pakistan, tante premiazioni, per una giornata all’insegna del rispetto, dello sport e della memoria.

Tutto questo per la due giorni, che si è tenuta lo scorso fine settimana all'Aquila in occasione del 19 esimo “Trofeo internazionale di Judo città dell’Aquila” e del 13 esimo memorial dedicato al brigadiere della Guardia di finanza Augusto Desideri, aquilano, prematuramente scomparso nel 2004, che allo sport e ai giovani aveva dedicato la sua vita.

A organizzare l’evento, che quest’anno ha registrato oltre 1.300 atleti provenienti da tutta l'Italia, che si sono sfidati sul tatami della Scuola ispettori e sovrintendenti della Guardia di Finanza del capoluogo d'Abruzzo, Mariagrazia Scarsella dell'Asd Amiternum Judo L'aquila, moglie del brigadiere scomparso, a cui, tra l’altro, la Scuola ha dedicato il palazzetto, intitolandolo alla sua memoria due anni fa.

“I primi sei tornei li avevo organizzati insieme a mio marito al vecchio palazzetto dello sport dell’Aquila – raccontaad AbruzzoWeb.it – quando è scomparso ho deciso di proseguire il percorso in cui tanto aveva creduto, dedicandogli un memorial che porta il suo nome”.
Le competizioni sono state organizzate in due giornate: sabato mattina le gare senior e junior, la sera è stata la volta dei cadetti; domenica mattina a sfidarsi sono stati gli esordienti B per una sfida parallela, il “Trofeo Italia”, che fa parte di un ciclo di 4 gare, che si svolgono in 4 città italiane e questo dà ulteriore lustro a questo appuntamento.

Sempre domenica, ma nel pomeriggio, a sfidarsi sul tatami sono stati gli esordienti A, prima categoria agonista e, per la prima volta, la gara dedicata agli atleti diversamente abili e infine la categoria Master.

Tra i grandi nomi presenti in città, Antonio Ciano, judoka italiano attualmente in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, vice-campione d’Europa e campione mondiale militare, qualificato alle Olimpiadi di Londra 2012.

“La cosa più importante – le parole di Ciano a questo giornale – è la crescita degli atleti e con questo appuntamento ho avuto la possibilità di vedere le nuove generazioni che si affacciano sul Judo, con l’augurio che un giorno, tra loro, ci sia chi potrà vivere il sogno olimpico”.

“Siamo partiti con poco e adesso siamo una realtà riconosciuta in tutto il Paese. Ad oggi è uno dei tornei più belli d’Italia, abbiamo tanti fedelissimi che tornano nella nostra città, si è creato un gruppo che cresce in modo esponenziale – aggiunge Mariagrazia Scarsella – Quest’anno abbiamo avuto anche un atleta in rappresentanza del Pakistan. In generale, comunque, la risposta è stata eccezionale da parte di tutte le società italiane”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui