• Abruzzoweb sponsor

L'AQUILA: AIELLI ASSUME 23
CONSULENTI DA 1 MILIONE,
SI SCATENA RISSA SUL WEB

Pubblicazione: 15 marzo 2013 alle ore 09:19

L'AQUILA - Il super manager dell'Ufficio speciale per la ricostruzione dell'Aquila, Paolo Aielli, si fa un mega staff di co.co.pro. e si scatena la bagarre sul web, con la bacheca Facebook del primo cittadino del capoluogo, Massimo Cialente, che diventa un ring.

Da notare che l'amministrazione comunale con una nota si è 'smarcata' da questa operazione, mollando la patata bollente nelle mani di Aielli, che rischia di scottarsi.

La notizia dell'avviso per la selezione di 23 collaboratori a contratto non è passata inosservata, nonostante le lamentele di una cittadina che sul profilo del sindaco scrive che "serve un hacker per trovarlo sul sito del Comune", e ha scatenato una ridda di polemiche.

Si tratta di un bando per esperti ingegneri, architetti, geologi, geometri i cui compensi lordi supereranno complessivamente 1,1 milioni di euro.

Un piccolo esercito che si va a sommare alle altre 50 persone assegnate all'Ufficio, di cui 25 a tempo indeterminato provenienti dai vincitori del "concorsone" e altrettante dai selezionati dal "concorsino", che invece rimarranno in servizio per tre anni e altri 128 che andranno al Comune dell'Aquila.

Obiettivo: smaltire le 1.400 pratiche giacenti in Comune che non rientrano tra quelle oggetto della convenzione con la filiera Fintecna-Cineas-Reluis.

La scadenza del bando è fissata al 22 marzo prossimo e l'invio del curriculum per la valutazione dei titoli e la domanda di partecipazione si può inviare esclusivamente per posta elettronica all'indirizzo [email protected].

Cialente sembra non saperne nulla, almeno da quanto scrive sul social network.

"Assunzioni a chiamata diretta con co.co.pro al Comune dell'Aquila... bella 'sta notizia... e i contratti in scadenza?" chiede un utente, e il sindaco risponde: "Prego? Mi spiega meglio di cosa parla?", dopodiché abbandona la discussione che comunque prosegue tra altri frequentatori del profilo del sindaco.

La domanda più ricorrente è relativa alla nuova infornata nonostante stiano per essere assunte 178 persone con varie qualifiche professionali.

"Per fortuna che il concorsone serviva ad avere un eccellente livello di preparazione del personale, anche tra loro ci sono ingegneri, architetti, avvocati ma evidentemente non bastano, poi ci sono le riserve, insomma hai voglia a gente preparata e pronta a lavorare ma no, diamo l'incarico a gente che già svolge una professione, e nell'avviso c'è scritto chiaramente che per la selezione contano solo l'esperienza e i titoli e che un eventuale colloquio è ad assoluta discrezione del responsabile del procedimento", si lamenta una ragazza.

I commenti si sprecano, poi, sulla presunta scarsa trasparenza, tanto che una persona arriva a scrivere: "non si è voluto far sapere e questo fatto è serio". Infine il post più tranchant: "se uno vuole divulgare un avviso ci sono svariati mezzi, poi se uno non vuole parla tutti i giorni della Capitale della cultura e dei buchi sotto piazza Duomo e mette gli avvisi nelle sezioni a caso". (pi.bi.)

IL COMUNE SI SMARCA, PATATA BOLLENTE AD AIELLI

Il Comune dell’Aquila si smarca sul nuovo mega staff di co.co.pro. del direttore dell’ufficio speciale per la ricostruzione del capoluogo Paolo Aielli, gettando su di lui la patata bollente e tutta la responsabilità dell’operazione.

Da notare che la precisazione è arrivata in una nota firmata non dal sindaco, Massimo Cialente, ma dall’amministrazione in generale.

Cialente, peraltro, sulla sua pagina Facebook ha ammesso di non saperne nulla: “Mi spiega di cosa parla?”, ha detto stamattina a un utente.

La situazione è destinata a montare rapidamente e potrà suscitare nuove polemiche.

LA NOTA DEL COMUNE

In riferimento agli avvisi per la selezione di 23 figure professionali a servizio dell’Ufficio speciale per la Ricostruzione, l’Amministrazione comunale precisa che gli avvisi medesimi sono stati  emanati dal titolare della struttura stessa che, come noto, non appartiene all’organigramma del Comune dell’Aquila.

La collocazione degli atti in questione nella sezione “Ufficio Speciale per la Ricostruzione”, ospitata all’interno del sito internet del Comune dell’Aquila, avviene su indicazione dell’Ufficio stesso e la redazione del sito si limita unicamente a recepire disposizioni provenienti dai responsabili.

CONSIGLIERI: ''CIALENTE NON POTEVA NON SAPERE''

“È inverosimile che il sindaco Massimo Cialente non fosse a conoscenza di questo bando ed è giusto che spieghi questa vicenda ai cittadini”.

I consiglieri comunali dell'Aquila Alessandro Piccinini (gruppo misto) e Daniele Ferella (Tutti per L’Aquila) chiedono che si faccia chiarezza sull’avviso comparso sul sito Internet del Comune per la selezione di 23 nuovi collaboratori dell’Ufficio per la ricostruzione nel cui organico sono già presenti 50 dipendenti dei quali 25 a tempo indeterminato, vincitori del "concorsone" e altrettanti provenienti dal "concorsino", che invece rimarranno in servizio solo per tre anni.

La notizia è rimbalzata nei giorni scorsi su Facebook, destando lamentele e malumori tra gli aquilani, scatenati sulla bacheca del sindaco che si è dichiarato all’oscuro della vicenda così come ha fatto in una nota successiva l'intera amministrazione, scaricando la 'patata bollente' su Aielli.

“Il bando è nascosto nei meandri del sito - denunciano i due consiglieri - vogliamo fare da cassa di risonanza affinché siano in tanti a saperlo, visto che la scadenza è fissata al 22 marzo prossimo. È vero che il bando è stato fatto dall’Ufficio per la ricostruzione, ma è possibile che il sindaco non ne sapesse nulla?”.

Si tratta di una selezione per ingegneri, architetti, geologi, geometri i cui compensi lordi “arrivano anche a 75 mila euro l’anno. Sono cifre considerevoli se si tiene conto che si va ad attingere direttamente dai 2 miliardi di euro stanziati per la ricostruzione”, precisa Piccinini.

“Inoltre - spiega ancora - ci siamo informati presso l’ufficio stampa del Comune per capire come mai l’avviso fosse così nascosto nel sito e ci è stato risposto che la modalità di pubblicazione sono decise direttamente dai soggetti promotori”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

RICOSTRUZIONE: STAFF; IL COMUNE SI SMARCA, PATATA BOLLENTE AD AIELLI

L’AQUILA - Il Comune dell’Aquila si smarca sul nuovo mega staff di co.co.pro. del direttore dell’ufficio speciale per la ricostruzione del capoluogo Paolo Aielli, gettando su di lui la patata bollente e tutta la responsabilità dell’operazione. Da... (continua)

STAFF AIELLI: CONSIGLIERI L'AQUILA, ''CIALENTE NON POTEVA NON SAPERE''

di Marianna Galeota
L'AQUILA - “È inverosimile che il sindaco Massimo Cialente non fosse a conoscenza di questo bando ed è giusto che spieghi questa vicenda ai cittadini”. I consiglieri comunali dell'Aquila Alessandro Piccinini (gruppo misto) e Daniele Ferella (Tutti per L’Aquila)... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui