L'AQUILA, AL VIA CORSO PER DJ: CLAUDIO SPAGNOLI,
''RISPONDIAMO ALLA CRISI INSEGNANDO UN MESTIERE''

Pubblicazione: 06 novembre 2017 alle ore 15:50

Claudio Spagnoli
di

L'AQUILA - Tra giovani senza lavoro e disoccupazione galoppante, la crisi economica invade sempre più settori della vita lavorativa e quotidiana, ma c'è chi ha deciso di andare contro corrente, insegnando e creando lavoro, ridonando valore ad una figura professionale, quella del dj, fortemente colpita dalle difficoltà degli ultimi anni.

Si tratta dello storico disc jockey aquilano, 51 enne, Claudio Spagnoli, che ha deciso di istituire un corso per la nuova generazione, al via domani nel capoluogo abruzzese.

"Siamo pronti per questa nuova esperienza, domani inizierà il corso per nuove leve, che vogliono saperne di più, o partire da zero, intraprendendo un nuovo percorso, nel mondo della musica come dj - racconta ad AbruzzoWeb Spagnoli - Il corso è organizzato di concerto con la 'Jamrock Records', l'associazione culturale aquilana che ha abbracciato il mio progetto aiutandomi nella sua realizzazione.Si tratta di un piccolo tentativo per cercare di ridare valore alla figura del dj".

Un settore, quello in cui opera il disc jockey, che risente della crisi dell'industria discografica: quella che un tempo, infatti, si chiamava disco music e si ballava esclusivamente in discoteca, nei pub o nei locali, oggi viene prodotta anche in studio e in questo contesto la figura del dj diventa fondamentale.

"Un bravo dj, non mette semplicemente i dischi - spiega Spagnoli - ma deve essere in grado di capire e intercettare, in tempo reale, i gusti del pubblico; questo non si può che imparare sul campo, ma una buona cultura musicale sicuramente può aiutare".

Il corso è già pieno di iscritti, tanto che bisognerà organizzare diversi gruppi di lavoro, secondo l'idea iniziale di inserire un massimo di 5 per classe. "Sono molto soddisfatto della risposta ricevuta, non mi aspettavo tutto questo interessamento - prosegue - Valuteremo il livello di tutti gli iscritti, che vanno dai 15 ai 34 anni, in modo tale da dividerli in base alla loro esperienza".

A voler partecipare ai corsi anche due ragazzi di Sulmona (L'Aquila): "Sono molto giovani, non hanno neanche la patente, ma hanno deciso comunque di partecipare, questo mi rende molto fiero - aggiunge - perché vuol dire che l'idea è innovativa, almeno per il nostro territorio e che funziona".

Ai ragazzi non verranno date solo nozioni meramente scolastiche e teoriche, ma soprattutto tecniche e "segreti del mestiere": "A volte non si ha la possibilità di fare esperienza con persone che lo fanno da molto tempo e il rischio è che ci si improvvisi professionisti; con questo corso - conclude il disc jockey aquilano - daremo elementi professionalizzanti e cercheremo di immettere le giovani leve, nel miglior modo possibile, nel mondo del lavoro, attraverso un percorso guidato che sarà all'insegna del divertimento e, ovviamente, della musica".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: ARRIVA IL PRIMO CORSO PER GIOVANI DJ, CLAUDIO SPAGNOLI ''RIDIAMO VALORE A QUESTA FIGURA''

di Alessia Centi Pizzutilli
L’AQUILA - Vivere di musica, seguire i propri sogni, la propria passione, con i giusti strumenti e un buon bagaglio di esperienza e tecnica, sapersi adattare alle nuove tecnologie, ripercorrendo l’evoluzione negli anni, ridonare valore a... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui