ISCRIZIONE AL CAMPIONATO PRIMO NODO DA SCIOGLIERE. NEL CDA: BRUNO CONTI CT ESTERNO, ANELUCCI DG. PRESIDENTE: ''DOMANI PRIMA RIUNIONE CONSIGLIO''

L'AQUILA CALCIO: INIZIA L'ERA IUS, ''CORSA
CONTRO IL TEMPO E VECCHIE PENALIZZAZIONI''

Pubblicazione: 01 luglio 2018 alle ore 07:30

Gianluca Ius
di

L’AQUILA - È iniziata venerdì scorso l’era Ius per L’Aquila Calcio 1927, con l’ufficializzazione del nuovo consiglio d’amministrazione della società sportiva del capoluogo abruzzese, in cerca di riscatto da “tempi difficili”, intanto è partita la corsa contro il tempo per l’iscrizione al campionato, che “non sarà comunque una passeggiata” e tornano i vecchi scheletri e i soliti ostacoli.

“Problemi sì, ma che se affrontati con la giusta determinazione e voglia, possono essere risolti”. 

Riconfermati almeno 5 nomi tra i rossoblù, domani la nuova compagine sarà operativa e ci sarà la prima riunione del Consiglio.

A capo del sodalizio, in veste di presidente, il giovane manager romano Gianluca Ius, che avrà al suo fianco nomi importanti quali Bruno Conti, ex campione del mondo e ex calciatore della Roma, con la carica di consulente tecnico esterno, dopo aver avuto un permesso ad hoc dall’As Roma, con cui ha un contratto nel settore giovanile fino al 2019; Claudio Anellucci ex procuratore di due nomi già noti del calcio mondiale, quali Edinson Roberto Cavani e Paulo Dybala, in veste di direttore generale; i consiglieri del Cda Francesco Viglianti e Gianluca Bilotti.

Riconfermato anche l’aquilano Maurizio Ianni, responsabile del settore giovanile rossoblù, già direttore tecnico dell'Aquila Calcio.

A confermarlo ad AbruzzoWeb il neo presidente, che spiega: “C’è molto ancora da fare e non c’è tempo, dobbiamo capire chi ci sarà in amministrazione, stiamo nascendo ora e c'è da allestire la sede e rimetterla in moto. Sicuramente in amministrazione ci sarà un aquilano o un’aquilana”, annuncia Ius.

Ma tanti sono ancora i nodi da sciogliere, primo fra tutti l’iscrizione al campionato, per la quale è partito ufficialmente il conto alla rovescia, ma non solo. Per questo la nuova L’Aquila Calcio si sta muovendo su tre fronti paralleli: “In primis dobbiamo creare lo staff, una struttura societaria, la segreteria e l’ufficio stampa; poi affrontare la parte tecnica, con i giocatori, 5 dei quali sono stati confermati da Bruno Conti già dalla scorsa settimana; infine la questione più rognosa - dichiara il presidente rossoblù - quella dell’iscrizione al campionato, dico così perché tramite la banca per emettere una fideiussione ci vogliono dai 30 ai 40 giorni e siamo decisamente fuori tempo massimo, abbiamo chiesto l’interessamento di realtà locali, ma ancora non abbiamo risposte certe”. 

Il presidente dell’Aquila Calcio ha precisato in più occasioni che “da parte dell’ex presidente, Corrado Chiodi, e gli altri vertici societari, c’è stata massiam disponibilità nei nostri confronti, non se ne sono lavate le mani e questo sicuramente è da apprezzare”. Parole di stima, quelle di Ius, nonostante l'eredità che ha ricevuto: ci sono infatti i debiti pregressi della società, di cui non si ha una contezza ufficiale, poiché le carte si fermano al 2015, ma che supererebbero il milione di euro e che, secondo quanto accordato nelle scorse settimane, pagheranno i soci della vecchia società in una misura tra il 70 e l'80 per cento e il nuovo sodalizio si accollerebbe il resto in tempi e modi che verranno decisi in altre sedi.

Ius spiega che si stanno muovendo per “capire con chi collaborare e instaurare un rapporto bancario per far arrivare tutte le somme che servono, parliamo di circa 100 mila euro”, ma a preoccupare il manager che ha deciso di investire all’Aquila, sono altre questioni. 

“Ci spaventa la parte tecnica, ovvero i 2 punti di penalizzazione già ufficializzati e gli altri 3 che sicuramente arriveranno per i pagamenti in ritardo a 7 giocatori più l’ex allenatore Massimo Morgia, se paghiamo oggi - sottolinea - non evitiamo le sanzioni, ma dobbiamo comunque pagare per poterci iscrivere. Per evitare tutto questo sarebbe bastata una minima attenzione da parte della vecchia gestione, magari nel fare ricorso, o procedere a fare la domanda prima, insomma la situazione dipende da fatti accaduti prima del nostro arrivo”.

Intanto cresce l'attesa per la prima riunione del Cda, che si terrà domani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui