PROPOSTA LANCIATA IN UN'INTERVISTA A MARGINE DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO-INCHIESTA DEL GIORNALISTA SILVIO GRAZIOSI SUL SIGNIFICATO DI ''PHS''

L'AQUILA: COLAPIETRA SHOCK, ''VIA 'IMMOTA MANET' E 'PHS' DALLO STEMMA DELLA CITTA'''

Pubblicazione: 25 agosto 2018 alle ore 08:32

di

L'AQUILA - "Lo stemma della città dell'Aquila è sbagliato, io penso che si debba sopprimere tutto, sia la scritta 'Phs', sia 'Immota manet', lasciando soltanto l'aquila nera, che si identifica perfettamente con il capoluogo, che ha avuto un ruolo notevole nella storia dell'Abruzzo, del Mezzogiorno e dell'Italia".

È la proposta shock lanciata dallo storico aquilano Raffaele Colapietra, ieri pomeriggio al Palazzetto dei Nobili, nel cuore del centro storico dell'Aquila, durante la presentazione del libro del giornalista Silvio Graziosi "Inchiesta sullo stemma dell'Aquila", edito dalla Portofranco, nell'ambito delle manifestazioni della 724esima Perdonanza celestiniana.

Secondo lo studio di Graziosi, novantanove aquilani su cento ignorano il significato della scritta "Phs" che campeggia sullo stemma della città dell’Aquila e i pochi titolati a saperlo, come appunto il professor Colapietra, sono lapidari nella risposta: "Non significa nulla".

"Nessuno riesce a spiegare le tre lettere in maniera persuasiva. Sembrano far riferimento a 'Ihs', una dizione storica che si riferisce a San Bernardino, al culto del cuore di Gesù, a Gesù medesimo, ma queste iniziali si prestano benissimo alla tradizione bernardiniana così viva all'Aquila; ma Phs non riesce ad avere una spiegazione logica. Sembra anche strano che il concetto fondamentale, il soggetto della frase 'Publica hic salus immota manet', a cui molti riferiscono la scritta, sia sintetizzato con delle iniziali", spiega Colapietra in un'intervista.

Nessuna fonte storica, insomma, spiegherebbe, secondo lo storico aquilano, il significato di "Phs": "Di fatto ci sono soltanto delle scritte, ma chi le abbia messe, quando e perché, non si sa", sottolinea Colapietra.

Alla domanda se è possibile cambiare lo stemma di una città, il professore risponde: "Certo, tutto è possibile. Una massima dell'Ottocento inglese diceva che 'il Parlamento inglese è onnipotente, tranne che nel cambiare l'uomo nella donna, al'epoca si riteneva che quella fosse la cosa più difficile, ma oggi è la più normale del mondo, quindi tutto si può fare", illustra Colapietra. 

L'unico dato certo in questa inchiesta è che da almeno 134 anni, cioè da quel lontano 1874, quando ci si interrogò per la prima volta sulla veridicità di quella scritta, la città dell’Aquila si fregia di uno stemma sbagliato.

L’ipotesi più accreditata di questa disputa irrisolta, secondo gli studi di Graziosi, è che la scritta sia in realtà da ricondurre a "Ihs", monogramma quattrocentesco di San Bernardino, figura alla quale la città dell’Aquila è legata da sempre. E a questo punto si aprono due scenari: o quello di un errore di interpretazione, dovuto al fatto che la "I" fu presa per una "P" a causa dei ghirigori che all’epoca si usavano per rappresentare le lettere maiuscole; o, piuttosto, come ipotizza lo stesso Colapietra, che si tratti di "un errore voluto dovuto al fatto che agli inizi dell’Ottocento ci fu un’ondata di anticlericalismo che investì anche L’Aquila".

In ogni caso, per lo storico aquilano lo stemma va cambiato, "pulito" di ogni scritta, lasciando solo l'aquila nera, "simbolo identitario e dell'importanza che la città ha sempre avuto", conclude Colapietra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: INCHIESTA GIORNALISTA GRAZIOSI SU SCRITTA PHS, ''99 SU 100 NON SANNO COSA SIA''

di Alessia Centi Pizzutilli
L’AQUILA - Novantanove aquilani su cento ignorano il significato della scritta “Phs” che campeggia sullo stemma della città dell’Aquila e i pochi titolati a saperlo, come lo storico aquilano Raffaele Colapietra, sono sicuri e lapidari nella risposta:... (continua) - VIDEO  

L'AQUILA HA STEMMA SBAGLIATO, INCHIESTA SU DISPUTA IRRISOLTA: ''FU COLPA O DOLO?''

L'AQUILA, 24 AGO - Da almeno 134 anni la città dell'Aquila si fregia di uno stemma 'sbagliato'. L'errore riguarda la scritta "Phs" che campeggia sullo stemma, tra la corona e testa dell'aquila di Svevia, simbolo della... (continua) - VIDEO  

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui