L'AQUILA: FRATELLI D'ITALIA, ''PREVEDERE MISURE SICUREZZA CICLISTI IN PIANO MOBILITA'''

Pubblicazione: 10 ottobre 2018 alle ore 12:55

L'AQUILA - "Prevedere all'interno del redigendo Piano urbano della mobilità sostenibile misure di sicurezza per i ciclisti tra cui la realizzazione di quella che tecnicamente viene definita 'linea di arresto avanzata' in corrispondenza degli impianti semaforici della città da destinare a biciclette".

La proposta arriva dal circolo Fratelli d’Italia dell’Aquila e dal dipartimento vittime del partito.

"Riteniamo che con un provvedimento simile tutti coloro che sono in sella ad una bici potrebbero, nel momento in cui scatta il verde ad un semaforo, attraversare strade ed incroci prima dei veicoli motorizzati in tutta sicurezza", affermano in una nota Michele Malafoglia e Annalaura Tatananni, rispettivamente coordinatore e portavoce del circolo e del dipartimento vittime di Fdi L’Aquila

"Si tratta di un provvedimento semplice, pulito ed economico, già presente in molte città europee, e che renderebbe le nostre strade più sicure per gli amanti delle biciclette che sono sempre diffuse e, al tempo stesso, degli automobilisti e dei conducenti degli altri veicoli che quotidianamente attraversano le arterie stradali cittadine".

"Stiamo esaminando con attenzione il quadro conoscitivo del pums e come circolo politico abbiamo intenzione di presentare anche altre proposte prevalentemente rivolte alla sicurezza dei pedoni e dei ciclisti certi che l’assessorato alla Mobiltà le valuti con attenzione", concludono.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui