• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

L'AQUILA: INCROCIO KILLER SULLA STATALE 17,
20 INCIDENTI E 3 MORTI IN 7 ANNI, E' POLEMICA

Pubblicazione: 06 novembre 2017 alle ore 06:49

L'incrocio tra le statali 17 e 261 (Google Maps)
di

L’AQUILA - Almeno 20 incidenti negli ultimi 7 anni, tra auto ribaltate, feriti lievi e gravi e, soprattutto, 3 vittime tutte nello stesso punto, nelle vicinanze dell’incrocio alla periferia Est dell’Aquila tra le strade statali 17 e 261, dove sabato sera ha perso la vita Valentina Fiordigigli, originaria della frazione di Paganica, centrata da un'Audi proveniente da Poggio Picenze a tutta velocità.

Una statistica, quella dell’incrocio che “killer” lo è davvero, al netto delle frasi fatte, talmente eloquente da risultare imbarazzante per le istituzioni di ogni colore che, almeno da altrettanti anni, stanno duellando per la realizzazione di una strada alternativa, la Variante Sud, con finanziamenti pronti ma progetti rifatti più e più volte per accontentare questo e quello.

Nel frattempo, non si è riusciti a realizzare neanche una rotatoria al posto dell’incrocio a raso con regola della precedenza a destra, pericolosissimo perché le auto, provenienti da Poggio Picenze in direzione L’Aquila, scendono come fulmini.

E ora i cittadini chiedono interventi rapidi, a prescindere dall’annosa realizzazione della strada che richiederà, tra progettazione, appalto e lavori, molti anni: una soluzione tampone come potrebbe essere una rotatoria in stralcio al maxi progetto, come proposto a caldo dal vice sindaco, Guido Liris.

Ipotesi su cui si dovrà parlare negli incontri già previsti prima della tragedia assieme ad Anas, che ha la competenza sulla strada, e Ferrovie dello Stato, pure protagonista di lavori da integrare in un piano complessivo.

Nel frattempo resta l’incrocio davvero pericoloso, basta sfogliare gli archivi di questo giornale per capirlo.

A pochi metri dove Valentina è stata travolta e uccisa, infatti, il 19 ottobre 2014 è morta Susanna Ciccarelli, all’epoca di soli 12 anni, spazzata da un’auto via assieme alla madre, Rosa Seritti, rimasta gravemente ferita, mentre attraversavano.

Era, tra l’altro, lo stesso punto dove negli anni Ottanta era stato centrato e ammazzato con modalità identiche un altro bambino ospite, come Susanna, dell’istituto delle suore della Casa Immacolata Concezione di San Gregorio.

Sempre da quelle parti, il 2 luglio 2015, ha perso la vita in uno schianto in moto Pierluigi Di Cesare, giovane di Poggio Picenze che viaggiava su una Ducati Monster lungo la 17, in direzione del capoluogo.

E per il resto c’è un lungo elenco di articoli di AbruzzoWeb, ovviamente non esaustivo, ma che nel tempo ha riportato solo gli avvenimenti più gravi: i fatti di cronaca che magari passano inosservati perché per fortuna senza gravi conseguenze sono molti, molti di più.

Già nel novembre 2010, uno scontro tra 3 auto con 6 feriti lievi e un conducente risultato positivo ai test di alcol e droga, denunciato e con patente sospesa e sequestro del veicolo.

Seguono 2 feriti nel maggio 2011, altri 2 nel giugno successivo.

Un’altra ventina di giorni e altro scontro con 3 auto e 3 feriti. A novembre nuovo scontro, ma per fortuna senza persone coinvolte.

A dicembre doppio incidente nello stesso giorno, con un’auto che esce anche di strada.

Nel 2012, a ottobre un’auto centra un furgone mentre a dicembre, per evitare un’auto che si era fermata per girare, un mezzo finisce fuori strada e sfonda un albero, con un ferito lieve.

Si arriva al 2013, a marzo scontro tra due auto senza feriti, una finisce fuori dalla carreggiata.

Lo stesso mese, una ragazza conclude contro un albero la corsa della sua Smart, ma resta illesa.

A maggio, con la solita dinamica, auto in arrivo centra una in uscita, ma in questo caso niente feriti: è solo un colpo di sorte che può determinare o meno una tragedia

Sempre nel 2013, a giugno un’auto si ribalta tutta sola. A luglio, un camion centra una Punto nera. A settembre, si scontrano una Panda e una Scenic. A ottobre, altre due vetture. Ancora un caso a novembre.

Nel 2014, a maggio si ribalta un furgone con 4 persone a bordo.

A settembre, un furgoncino centra un tir. Il mese successivo, la tragedia di Susanna. Nel 2015 quella di Pierluigi.

Nel 2016, a settembre, 3 feriti gravi al solito incrocio maledetto.

Fino a sabato sera, con la giovane vita spezzata di Valentina. Fino a quando dovrà durare?

Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor


© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: BIMBA INVESTITA E UCCISA SULLA STATALE 17, LA MADRE E' GRAVE

di Alberto Orsini
L'AQUILA - Gravissimo incidente stradale in periferia Est dell'Aquila intorno alle 16.20 di oggi: madre e figlia, originarie di Avezzano (L'Aquila), sono state investite da un'auto mentre attraversavano la strada lungo la statale 17 all'altezza della frazione... (continua)

L'AQUILA: SCONTRO AUTO-MOTO, MUORE SUL COLPO UN GIOVANE DI 25 ANNI

L'AQUILA - Incidente mortale a San Gregorio (L'Aquila). A perdere la vita Pierluigi Di Cesare, di Poggio Picenze (L'Aquila), che viaggiava su una Ducati Monster lungo la statale 17, in direzione del capoluogo La moto si è scontrata... (continua) - Fotogalleria

L'AQUILA: INCIDENTE MORTALE SULLA STATALE 17 AUDI TRAVOLGE PUNTO, LA VITTIMA E' UNA GIOVANE

di Alessia Centi Pizzutilli
L'AQUILA – Una giovane donna è morta in un gravissimo incidente stradale questa sera all'Aquila, avvenuto poco prima delle 20, all'incrocio di San Gregorio, sulla ss17.  Da quanto appreso, anche se la dinamica è ancora in fase... (continua)

SCHIANTO A L'AQUILA SULLA 17, RESTA LIBERO IL CONDUCENTE DELL'AUTO CHE HA UCCISO

L’AQUILA - Dovrà rispondere dell’accusa di omicidio stradale, ma rimane in libertà, ricoverato all’ospedale “San Salvatore” dell’Aquila l’uomo che, a bordo di un’Audi A3, nella serata di ieri lungo la strada statale 17 bis, all’altezza della... (continua)
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsor

ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
TACCUINO ELETTORALE
ELEZIONI: GIULIO SOTTANELLI (NOI CON L'ITALIA - UDC) INCONTRA I CITTADINI A ROSETO
oggi
ELEZIONI: ENRICO DI GIUSEPPANTONIO (NOI CON L'ITALIA) INCONTRA I CITTADINI AL COMITATO ELETTORALE
oggi
ELEZIONI: I CANDIDATI DI +EUROPA INCONTRANO I CITTADINI A TOCCO DA CASAURIA
oggi
ELEZIONI: POTERE AL POPOLO, COMIZIO DI ACERBO A LETTOMANOPPELLO
oggi
ELEZIONI: LIBERI E UGUALI, LUCA TELESE INTERVISTA NICOLA FRATOIANNI
oggi
ELEZIONI: GLI APPUNTAMENTI DELLA PEZZOPANE, CIALENTE E PANEI (PD)
da oggi fino a martedì 27 febbraio
ELEZIONI: CIALENTE-PEZZOPANE, I PROSSIMI INCONTRI CON LA CITTADINANZA
da oggi fino a martedì 27 febbraio
ELEZIONI: GLI APPUNTAMENTI DI CIALENTE E DELLA PEZZOPANE (PD)
da oggi fino a martedì 27 febbraio
Taccuino completo
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
SPECIALE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, SPECIALE ABRUZZO
L'AQUILA CHE RIPARTE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, L'AQUILA CHE RIPARTE
SOCIAL NETWORK
SERENA MENTE
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui