• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

L'AQUILA: INTECS NON COMUNICA IL LICENZIAMENTO,
PORTA SBARRATA, FIOM CHIAMA LE FORZE DELL'ORDINE

Pubblicazione: 02 gennaio 2018 alle ore 13:36

L'AQUILA - "Caos totale da parte della Intecs nella comunicazione ai lavoratori del recesso del rapporto di lavoro e così, anche nella fase di chiusura del sito aquilano e licenziamento di tutti i 65 ricercatori, l'azienda, che si occupa di progettazione e sviluppo di sistemi elettronici high-tech, è riuscita a dare il peggio si sé".

Lo scrive in una nota la segretaria provinciale della Fiom Cgil, Elvira De Sanctis, anch'essa dipendente della Intecs.

"Oggi i lavoratori, non avendo ricevuto la lettera di licenziamento, si sono doverosamente recati sul posto di lavoro, dove però hanno trovato sbarrata e accuratamente chiusa con un lucchetto la porta di ingresso all'azienda", prosegue la sindacalista.

"Di fronte a questa serrata la Fiom ha chiamato le forze dell'ordine e contattato telefonicamente, in loro presenza, la responsabile aziendale dell'ufficio del personale - aggiunge - che si è limitata a dire che avrebbe preso atto della circostanza, confermando, inoltre, l'intenzionale chiusura dell'azienda".

"Vittime di un licenziamento ingiusto, perpetrato in concomitanza delle festività natalizie, per giunta mal comunicato, tanto da poter mettere in difficoltà le pratiche di accesso alla Naspi, ovvero la nuova assicurazione sociale per l'impiego, i lavoratori metteranno in campo tutte le azioni a tutela dei loro diritti e la Fiom sarà sempre al loro fianco", conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: INTECS E CRISI OCCUPAZIONALE, DE MATTEIS CHIEDE CONSIGLIO AD HOC

L'AQUILA - "La situazione drammatica che si sta delineando a carico dei lavoratori Intecs impone a tutte le forze politiche, economiche e produttive del nostro territorio la necessità di affrontare con serietà e concretezza la rinascita... (continua)

INTECS L'AQUILA: FIOM, ''LICENZIAMENTI GRAVI DOPO RINCORSA AMMORTIZZATORI''

L'AQUILA - "La vicenda dei ricercatori Intecs è gravissimo. Questa azienda che veniva pubblicizzata come esempio italiano da un servizio di Ballarò di Floris ha tirato giù la maschera e ha dimostrato cosa è realmente". Lo dice in una... (continua)

LAVORO: PEZZOPANE, ''RICATTO INTECS INACCETTABILE, NON SIAMO BANCOMAT''

L’AQUILA - “Le istituzioni non sono ‘bancomat’, i licenziamenti Intecs sono inaccettabili”. L’accusa di “ricatto” arriva dalla senatrice aquilana del Partito democratico Stefania Pezzopane, che ha presentato un’interrogazione parlamentare sul tema. “Dalle notizie pubblicate oggi su un quotidiano... (continua)

L'AQUILA: CHIUDE LA INTECS, FIOM-CGIL CONTRO ''IMPRENDITORI MEDIOCRI NELLA CITTA' DEL 5G''

L'AQUILA - "Oggi presso la Provincia dell'Aquila si è chiusa definitivamente la vicenda Intecs e più complessivamente dell'ex Italtel/Siemens, visto che il Laboratorio di Ricerca e Sviluppo era l'ultimo baluardo del Polo Elettronico Aquilano".  Lo scrivono, in... (continua)

INTECS: ADDIO ALL'ULTIMO SITO DEL POLO ELETTRONICO, LAVORATORI CAMBIANO CITTA'

di Marco Signori
L'AQUILA - "Quindici giorni dopo il terremoto eravamo dentro la Intecs con i caschetti. Ad agosto tornai stabilmente in città con la mia famiglia, in una mansarda, nonostante sapessimo che saremmo andati a vivere in un... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui