L'AQUILA: LA LENTA RINASCITA DELL'ALBERGO ITALIA
15 MILIONI PER RICOSTRUIRE E RESTAURARE STUCCHI

Pubblicazione: 04 settembre 2015 alle ore 08:07

L'ingresso dell'ex Albergo Italia
di

L’AQUILA - Proseguono a pieno ritmo e si chiuderanno a marzo del prossimo anno i lavori di ristrutturazione dell’edificio ex Albergo Italia, lungo Corso Vittorio Emanuele, a un passo dai Quattro cantoni.

Un mega aggregato del valore di 15 milioni di euro. La facciata è ancora priva di impalcature ma, all’interno, le pareti e le volte sono state già completamente messe a nudo per i lavori di restauro.

L’Albergo Italia è noto alla memoria degli aquilani per la pregevole sala Baiocco, riccamente decorata secondo i dettami delle correnti dello stile Liberty e del Simbolismo di fine Ottocento, sull’onda di una ricerca del gusto e dell’eleganza che coinvolse anche la città dell’Aquila.

Un spazio negli anni divenuto di ristorazione ma dove ai tempi del bianco e nero suonavano anche le band più in voga della città.

Di nuovo si potrà dunque ammirare la bellezza della sala Baiocco.

Questo grazie a un progetto di restauro curato da una ditta specializzata tutta aquilana, la Mimarc, che si occuperà di riportare all’antico splendore gli stucchi policromi creati dagli artisti fratelli Feneziani, decoratori e scultori allievi della scuola di Teofilo Patini, mentre la Meg si occupa della ricostruzione dell'edificio.

Proprio a Patini si devono, invece, le tempere sui muri e sulle volte, con la parte centrale raffigurante un baccante e quattro ovali a contorno con scene di putti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui