• Abruzzoweb sponsor

L'AQUILA, LE OPERE DI ANTONIO SCARSELLA IN MOSTRA A PALAZZO FIBBIONI

Pubblicazione: 13 luglio 2019 alle ore 15:48

Un quadro di Scarsella

L’AQUILA – Sabato 13 luglio alle 16 si inaugurerà nella sala esposizioni di Palazzo Fibbioni la mostra del pittore aquilano Antonio Scarsella, le cui opere saranno esposte fino al 26 luglio. 
Il rapporto tra la natura e l’uomo è il fulcro della riflessione dell’artista: nella vasta serie di paesaggi, Scarsella sviluppa un’interpretazione romantica e tutta soggettiva degli amati scenari abruzzesi, a cui si contrappone la plastica, artificiale creazione dell’uomo. 
“Un sottile equilibrio tra presente e passato, tra l’animato e l’inanimato, si fa strada sbocciando in un vorticoso gioco di armonie e contrasti, dominando i cuori di chi vive l’arte come evoluzione, come fluire dinamico, come continuo divenire” dichiara Scarsella in una nota. 
Il pittore Antonio Scarsella è ben noto sia a livello locale, sia anche internazionale: diplomato all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, negli anni ha partecipato a numerose collettive in diversi paesi europei e ha esposto nelle maggiori città italiane.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui