L'AQUILA: PARROCO DI TEMPERA DENUNCIA ATTO VANDALICO CONTRO TARGA VITTIME SISMA

Pubblicazione: 02 settembre 2018 alle ore 17:14

L'AQUILA - Un atto vandalico contro la memoria delle vittime del sisma dell'Aquila del 6 aprile 2009.

A denunciare il fatto è il parroco della frazione aquilana di Tempera, don Giovanni Gatto, che sulla propria pagina Facebook, ieri, ha scritto: "Questa sera, dopo la Santa Messa, alcuni parrocchiani si sono accorti che è stata rotta la targa-ricordo in onore delle vittime temperesi del terremoto 2009. Può anche darsi che qualche ragazzo, per sbaglio, giocando a pallone, abbia rotto la targa. Poteva comunque segnalarlo, invece, la maleducazione e l’inciviltà hanno prevalso".

Lo stesso don Gatto annuncia che farà presto "una denuncia contro ignoti" e che intanto "i carabinieri hanno eseguito i rilievi dei danni".

"Rifaremo una targa nuova. Tempera, frazione ricca di persone stupende che non si scoraggiano mai, come me, per ricostruire un paese migliore e più forte di prima in tutti i sensi, morale, spirituale, religioso, sociale, materiale non merita questo. Forza Tempera", si legge ancora nel post del parroco, che conclude: "Vedrete che il bene vincerà sul male".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui