Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

L'AQUILA: POLO CULTURALE EX OSPEDALE,
L'ARTA EMIGRA ALLA SEDE PARCO SCIENTIFICO

Pubblicazione: 21 luglio 2016 alle ore 08:01

La sede abbandonata del Parco scientifico e tecnologico
di

L’AQUILA - Scatta la trattativa per “liberare” la sede aquilana dell’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (Arta), nel complesso dell’ex ospedale San Salvatore alle porte del centro storico, da trasformare in polo tutto culturale, e ricollocarla in una struttura ad hoc da individuare nel capoluogo.

I contatti sono in corso da parecchio ma, secondo quanto appreso, nei mesi scorsi alcuni tentativi di incontro bilaterale tra le istituzioni interessati sono stati rifiutati nel nome della collegialità: in questa direzione va letta la convocazione di un vertice con tutti i protagonisti da parte del sindaco del capoluogo, Massimo Cialente, per la prossima settimana, per tentare di sbloccare la vicenda.

Il piano sarebbe, secondo quanto appreso, quello di posizionare l’Arta nel complesso “ex Inapli”, più noto come sede del Parco scientifico e tecnologico d’Abruzzo, nella periferia Ovest nel quartiere di San Sisto.

Una struttura enorme che contiene all’interno ancora alcune strumentazioni di pregio lasciate abbandonate dall’ente che negli ultimi anni si è ricollocato in Val Pescara. Chissà che gli strumenti non possano servire all’Arta, ma questo è un altro discorso.

La sede Arta in centro si trova giusto di fronte all’attuale dipartimento di Scienze umane dell’Università, la vecchia facoltà di Lettere.

Fu inaugurata poco più di un anno prima del sisma, il 21 febbraio 2008, dall’allora ministro per le Politiche agricole Alfonso Pecoraro Scanio. È abbandonata dal 6 aprile 2009 e tuttora in attesa di ricostruzione.

È una sede grande e potrebbe ospitare qualche istituzione culturale in cerca di strutture: Biblioteca provinciale “Tommasi”, Conservatoria, altre istituzioni. Il gioco sarebbe una “permuta” di proprietà alla pari tra Arta/Regione e altri enti per non mettere in mezzo fitti e spese di sorta.

Il primo cittadino ha invitato la rettrice, Paola Inverardi, il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, il direttore generale, Cristina Gerardis, la dirigente Eliana Di Marcantonio; per l’Arta, il direttore generale, Mario Amicone, il direttore amministrativo, Alfredo Moroni, ex assessore comunale, il direttore del distretto aquilano dell’Agenzia, Virginia Lena.

Infine, una folta rappresentanza della governance della ricostruzione, l’assessore Pietro Di Stefano, il responsabile del dipartimento comunale Vittorio Fabrizi, il titolare dell’ufficio speciale Raniero Fabrizi, la dirigente del settore Chiara Santoro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui