L'AQUILA: SCISSIONISTA PD, ''CORTOCIRCUITO PER DIMISSIONI NON FORMALIZZATE''

Pubblicazione: 09 luglio 2018 alle ore 15:40

Gianni Giansante

L'AQUILA - Nessun caso politico, solo la mancata formalizzazione delle dimissioni dagli organismi di partito.

Ci sarebbe questa incomprensione alla base del fatto che uno degli scissionisti del Pd dell'Aquila, Gianni Giansante, sia comparso tra i firmatari della nota con la quale la dirigenza del partito ha biasimato l'addio di tre consiglieri comunali, Emanuela Iorio, Antonio Nardantonio e Americo Di Benedetto, che lo scorso anno fu candidato sindaco del centrosinistra, nonostante poche ore prima avesse partecipato in prima fila alla conferenza stampa che aveva sancito lo strappo.

"Ancora non formalizzo le dimissioni dalla segreteria, alla prima occasione utile lo farò, chiaramente finché non si riunisce non posso farlo per telefono, il cortocircuito è dovuto solo a questo", spiega Giansante, interpellato da AbruzzoWeb dopo la vera e propria maretta che si è innescata tra i fedelissimi di Di Benedetto, che non hanno risparmiato critiche al segretario comunale Stefano Albano.

"Albano mi ha chiesto se volevo sottoscriverlo e ho detto di sì, cosa avrei dovuto rispondere! Ma chiunque conosce la mia storia e il rapporto che ho con Americo capisce che la mia firma su quella nota è un controsenso", aggiunge Giansante.

"Certo, avrei potuto dirgli di non mettere il mio nome, ma loro hanno fatto un copia-incolla dei nomi della segreteria. Ad Americo dissi di non pensare solo ai consiglieri comunali, proprio per il rischio di cortocircuito mediatico dovuto alle cariche che molti di noi ricoprono nel partito".

"Non ci sono proprio dubbi sul fatto che io sia uscito dal Pd", chiarisce Giansante. "Albano giustamente ha osservato che non essendomi ancora dimesso, dovessi comparire tra i firmatari di quella nota".

"Il gruppo dirigente ha tentato di scongiurare in ogni modo" l'uscita di tre consiglieri comunali su cinque e di un folto gruppo di militanti e dirigenti, "chiedendo ai tre da ultimo un incontro a cui avrebbero partecipato i membri della segreteria comunale, incontro rifiutato", avevano scritto nella nota il segretario Albano, il capogruppo in Consiglio, Stefano Palumbo e i componenti della segreteria comunale, Maurizio Capri, Emanuela Di Giovambattista, Mario Schettino, Andrea Scarchilli, Vittorio Sconci, Fabrizio D'Alessandro, Gilda Panella, Mauro Marchetti, Gianluca Cervale, Vito Albano, Debora Serpetti, Tommaso Ciancarella, Alessandro Conti, Mimmo Bafile e, appunto, Giansante. (m.sig.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: FUGA DAL PD, SCISSIONISTA TRA FIRMATARI NOTA SEGRETERIA, E' CAOS

L'AQUILA - Guazzabuglio comunicativo, oltre al terremoto politico, nel Partito democratico dell'Aquila. Non è passato inosservato, ieri dopo il clamoroso annuncio della fuoriuscita di tre di cinque consiglieri comunali dal partito e dal gruppo consiliare, che uno... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui