L'AQUILA: SUONA ALLARME, 4MILA STUDENTI IN STRADA PER LA ''PROVA ZERO DI EVACUAZIONE''

Pubblicazione: 19 dicembre 2018 alle ore 18:38

L'AQUILA - La campanella suona l'allarme nel plesso scolastico aquilano nella zona di Colle Sapone e quattromila studenti evacuano gli edifici e si riversano in strada sotto gli occhi dei cittadini di passaggio, sorpresi e curiosi, che chiedono informazioni su cosa stia succedendo.

Non si è trattato di una vera emergenza, ma di una "prova di evacuazione simultanea per verificare e valutare le eventuali criticità in caso di reale pericolo", come spiegato ad AbruzzoWeb dall'essessore alla Protezione civile del Comune dell'Aquila, Emanuele Imprudente, che ha voluto effettuare la simulazione tenendo tutti gli studenti e il personale scolastico all'oscuro, "per analizzare il loro 'vero' comportamento in una situazione d'allarme".

Alle 12,15 è scattata "la prova zero", seguita in diretta video da AbruzzoWeb, e gli studenti, all'uscita da scuola, hanno trovato un discreto dispiegamento di forze: Vigili del fuoco, Carabinieri, Polizia di Stato, Protezione civile e Polizia municipale.

Dopo i primi momenti di incertezza e sorpresa, tutti sono usciti dalle aule per recarsi nel punto di raccolta e la prova "è stata superata senza troppi problemi, considerato anche il gran numero di alunni da far evacuare", ha detto soddisfatto Imprudente, che però ha spiegato che "per analizzare tutte le criticità, bisognerà attendere l'analisi delle relazioni eseguite dagli adetti alla sicurezza di ciascun istituto", anche se "il problema sotto gli occhi di tutti è il traffico dell'area".

"Questo è il primo passo del piano di emergenza per il polo scolastico, l'obiettivo finale che si prefigge il Comune è quello di realizzare una procedura condivisa che possa valere per tutte le scuole e che permetta, in caso di emergenza reale, di raggiungere in sicurezza il punto di raccolta più vicino", ha spiegato il professore Bruno Martini.

Ad osservare i ragazzi e gli insegnanti anche il funzionario del 115 dell'Aquila, Mario Verini: "Parliamo di prove che assumono un'importanza maggiore in una città come L'Aquila, che ha vissuto suo malgrado situazioni di emergenza negli ultimi anni, come il sisma del 6 aprile 2009. Oggi valuteremo tutte le criticità per poter lavorare a un piano definitivo nei prossimi incontri e valuteremo attraverso altre prove come migliorare ulteriormente in questo senso", ha dichiarato.

"Nel pomeriggio le singole relazioni verranno esaminate e si inizierà ad emendare il piano in attesa di nuovi test", ha concluso l'assessore. (a.c.p.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui