L'AQUILANO GIZZI RESTA PRESIDENTE DELL'UNIONE EUROPEA FARMACIE SOCIALI

Pubblicazione: 22 novembre 2017 alle ore 23:11

Venanzio Gizzi

ANVERSA - "Se ciò che ci unisce è la volontà di offrire un servizio sanitario di prossimità al cittadino, allora per essere parte dell’Unione europea delle farmacie sociali non conta tanto essere farmacia pubblica o cooperativa, ma è più determinante essere sociale nella sostanza".

Con queste parole il neo presidente della Unione europea delle farmacie sociali (Uefs), l'aquilano Venanzio Gizzi, annuncia "una delle più importanti decisioni prese lo scorso 20 novembre ad Anversa dalla federazione che riunisce 2.300 farmacie e dieci grossisti distributori in Belgio, Francia, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito e Svizzera".

Durante l'incontro di Anversa il direttivo della Uefs ha infatti chiesto a Gizzi e al segretario generale Marc Henry Cornely il mantenimento dei rispettivi incarichi per i prossimi quattro anni. 

Secondo l'Unione, "una maggiore stabilità delle cariche permetterà di affrontare con maggiore efficacia il periodo critico che la farmacia sta vivendo nella maggior parte dei contesti nazionali europei".

"Si tratta di una svolta importante – spiega Gizzi – perché sposta l'attenzione dalla struttura proprietaria alla mission: la farmacia sociale vede nel bisogno sanitario del cittadino il proprio obiettivo primario e non una mera occasione di profitto. La salute dei propri bilanci è cosa importantissima, ma la tendenza alla massimizzazione degli utili è un’altra cosa, non priva di rischi  etici e sociali. Detto ciò, è evidente che per essere farmacia sociale non bisogna per forza essere farmacia pubblica o cooperativa di farmacie, si può anche essere farmacia privata indipendente e addirittura catena di farmacie. La Uefs quindi si apre a chiunque condivida questa filosofia sociale".

"In un momento così complesso, il fatto che la UEFS abbia deciso di scommettere sulla rappresentanza italiana dovrebbe essere motivo di soddisfazione per tutta la nostra sanità nazionale. È un riconoscimento a quanto il movimento delle farmacie comunali italiane ha saputo fare in questi anni", conclude il presidente Gizzi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui