LA YOUTUBER DAL CUORE AQUILANO ELISA PAGLIALUNGA,
''SONO OMOSESSUALE, GLOBETROTTER E AMO LA VITA''

Pubblicazione: 04 febbraio 2018 alle ore 10:15

Elisa Paglialunga
di

L’AQUILA - Ha lunghi capelli biondissimi (ma anche rosa o verdi a seconda del momento), fisico da modella, valigia sempre pronta per un nuovo viaggio, telecamera in mano ad immortalare pezzi di vita.

Parliamo della youtuber "dal cuore aquilano", con quasi 60 mila iscritti e 38 mila followers su Instagram, Elisa Paglialunga.

A 23 anni, dopo il terremoto del 2009, ha lasciato L’Aquila e la facoltà di Lettere per tornare da papà Claudio e mamma Maria Grazia a Cotilia (Rieti), suo paese di origine, dove ha con la famiglia, un albergo e un bar vicino le terme, per poi trovare la sua dimensione a Roma. 

Famosa per i suoi trascorsi da modella e la sua partecipazione al programma di Maria De Filippi Uomini e donne, ma ancora di più per aver candidamente e senza preamboli fatto outing e dichiarato la propria omosessualità.

"Sono sempre stata una spirito libero. Mi ero iscritta a Lettere all’Aquila, convinta che fosse quella la mia strada e perché è una città che ho sempre amato e che frequento ancora oggi con piacere, ma alla fine ha avuto la meglio il mio bisogno costante di fare esperienze nuove, di viaggiare e di vedere il mondo. All’epoca, nel 2009, ero anche una ballerina professionista e ho dovuto scegliere tra il ballo e gli studi: le due cose insieme non collimavano!", racconta ad AbruzzoWeb.

"Poi è arrivata la consapevolezza di essere omosessuale - continua - per i miei è stata una vera mazzata, specialmente per papà, ma mi hanno capita alla fine e amata in ogni caso".

L'impatto con le piccole realtà com'è stato?

Tanta gente si è dimostrata cattiva, ma ho avuto anche persone che mi hanno appoggiata. Ancora oggi, sotto i miei video su Youtube, leggo tante cose brutte che fanno male. Mi augurano la morte, intercalano con parolacce. Percepisco tanti sentimenti negativi, ma io vado avanti per la mia strada.

Oggi Elisa è una donna felice?

Sì, molto. Ho trovato la mia dimensione. Mi sono trasferita a Roma, dove ho una compagna, Federica, che amo moltissimo e con cui sto costruendo qualcosa di bello. Amici speciali, come Mia (Mia Cellini, concorrente del Grande Fratello 13, ndr) e la mia famiglia, mio fratello Luigi e mia cognata Giulia, il mio porto sicuro, dove mi rifugio appena posso.

E L’Aquila? L’ha abbandonata?

Assolutamente no. È un luogo che avrà sempre un posto speciale nel mio cuore. Ho mosso i miei passi nel mondo universitario, ma soprattutto è stato un buen retiro quando ero stabile a Cotilia. Venivo quasi tutte le settimane, per una sessione di shopping o per i miei tatuaggi che sono parte di me e che ho fatto grazie alle sapienti mani degli artisti di Allink a Coppito. Ho sofferto molto quando c’è stato il terremoto, i miei amici abitavano nella Casa dello studente, in via XX settembre, ma per fortuna si sono salvati. E poi siamo vicini nella tragedia. Cotilia ha la sua faglia, che la collega all’Umbria e all’Abruzzo, quindi abbiamo vissuto sulla nostra pelle, anche se solo come eco, tutti i terremoti.

Ci pensa a una famiglia?

Certamente, fatta di noi due e dei nostri cani: la mia dolcissima Odette e la sua Minù. Bambini no, mai avuto l’istinto materno, per quanto la mia cagnolina sia per me come una figlia.

Secondo lei una coppia omosessuale può crescere un figlio?

I bambini crescono bene dove c'è armonia. Quindi che siano due mamme, due papà, o una mamma e un papà, l’importante è che si predichino l’amore e i buoni sentimenti, soddisfando a pieno tutti i bisogni del bambino.

Gli animali sono un'altra sua grande passione.

Spesso sono anche meglio degli uomini. Ho sempre avuto in casa cani e gatti e come testimonia anche un video su Youtube, un periodo ho avuto come animale da salotto anche una capretta, nel periodo pasquale, per cercare di sensibilizzare la gente a non ucciderli per mangiarli. Non uso creme e cosmetici testati sugli animali, sono giunta a questa conclusione dopo il diploma da estetista, non mi piacciono i vestiti e le pellicce vere, sono vegetariana e sono dalla parte di chi lotta e dice la sua contro la vivisezione.

Il presente è da youtuber.

Il canale ha compiuto il suo terzo anno di vita. Ho cominciato per scherzo, emulando le ragazze che seguivo. Erano video semplici, poi ho visto un seguito e tanto apprezzamento. Nonostante gli insulti per la mia sessualità ho tanta gente che mi scrive dimostrandomi affetto. Certo è un lavoro impegnativo, dietro dieci minuti di video ci sono anche due ore di lavoro al montaggio, ma lo faccio con piacere e voglio continuare a farlo, il canale è cresciuto e ha un suo ritorno.

Un ritorno fatto di collaborazioni, proposte commerciali e anche soddisfazioni.

Sono molto felice, anche se per me non è un punto di arrivo ma di partenza. Collaboro con aziende cosmetiche e con marchi di abbigliamento alternativi, non mi piace standardizzarmi, oggi ho i capelli biondi, domani magari voglio farli blu, perché non provare? Io non sono di Cotilia, dell’Aquila o di Roma, io sono una cittadina del mondo. Amo viaggiare, ho visitato tanti Paesi con un posto speciale nel cuore per l’America, dove si respira un fermento e una libertà che qui in Italia non abbiamo. Siamo chiusi e pronti a giudicare, lì è diverso, anche per chi come me vuole vivere tranquillamente la propria sessualità. Fare outing altrove è normalissimo, è una cosa semplice e spontanea. Forse io ho sottovalutato le reazioni. Oggi però sono serena.

Forse la scelta di Roma non è casuale, una città grande con locali gay friendly e la possibilità di vivere nell’anonimato?

Non mi piace autoghettizzarmi, una cosa che succede abitualmente qui in Italia in questi locali dedicati. Ho frequentato questi posti anche da eterosessuale e tante situazioni fanno pensare al mondo gay come a qualcosa di perverso e malsano. In realtà siamo solo persone che vogliono amare come gli altri, vivere le proprie storie, camminare per strada mano per mano, senza essere additati o insultati, ma non sempre è facile.

Cosa dicono oggi la mamma e il papà di Elisa di questa loro figlia "pazzerella"?

Per mio padre è stato difficile ma alla fine oggi non ci sono problemi. Hanno conosciuto la mia ragazza, mia mamma all’inizio pensava che fosse la mia ennesima "fase". Veniva la gente al bar a fare pettegolezzi, alla fine il tempo ha sistemato le cose, come sempre succede. Oggi hanno il bar tappezzato di mie foto e anche dei book che ho fatto da ragazzina, che mostrano con orgoglio anche a chi passa e mi riconosce in quelle immagini.

Cosa sogna oggi Elisa?

Adoro la vita in tutte le sue sfaccettature. Sto facendo qualcosa che mi piace, continuerò per la mia strada, sperando di trovare a Roma un lvaoro che mi soddisfi, intanto ho Youtube e Instagram un mezzo di comunicazione che mi piace molto di pi di Facebook. Hai un contatto diretto, fatto di storie e di foto, che io adoro fare, forse anche per i miei trascorsi da modella.

Un futuro da influencer, quindi?

Prendo quello che viene e come viene, io ce la sto mettendo per fare della mia vita un capolavoro. Sono una sognatrice che vive in un mondo fatto di fiabe e cose belle. Adoro a 31 anni rilassarmi davanti a un cartone animato classico della Disney. Prendo il caffè nella tazzina ispirata al film La bella e la bestia, dormo con il pigiama di Frozen e sul comodino ho libri di fiabe e la spazzola di Minnie. Posso sembrare infantile? Intanto è un mondo pulito, dove non ci sono le parolacce e si sogna ad occhi aperti!.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui