LANCIA FIGLIA E SI SUICIDA: TESTIMONE, ''DONNA A TERRA, L'HO SOCCORSA''

Pubblicazione: 22 maggio 2018 alle ore 13:58

CHIETI - "Intorno a mezzogiorno ho sentito un urlo straziante e poi un tonfo".

Queste le parole di Giuliano Salvio, un medico che abita nella stessa palazzina di Chieti da dove da un balcone domenica è precipitata Marina Angrilli e si è consumato il primo atto della tragedia finita poi sul viadotto della A14 con la morte della piccola Ludovica e del padre Fabio Filippone.

Salvio, parlando col Corriere della Sera, racconta di avere visto Marina Angrilli a terra e di avere tentato di soccorrerla. "Non c'era nessuno intorno a lei, solo dopo qualche minuto è arrivato quell'uomo, era molto nervoso, farfugliava, si teneva le mani tra i capelli e ripeteva: che sciagura, è caduta dal secondo piano, lei è mia moglie. Però restava sempre a qualche metro di distanza, malgrado lei perdesse molto sangue -prosegue il racconto dell'uomo al Corriere della Sera - Poi, mentre aspettavamo l'ambulanza, è venuto da me col cellulare in mano e mi ha detto: 'Ti lascio questo numero, io devo andare a prendere mia figlia'. Un po' insolito, per un marito a cui è appena caduta di sotto la moglie". 

 “Lei resta qui fino all’arrivo del 118!”, gli ha intimato Salvio. Così Filippone è rimasto a fianco alla moglie, fino all'arrivo dei soccorritori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui