LANCIANO: ASSALTO AL BANCOMAT E SPACCATA, CASAPOUND ''PIU' SICUREZZA SUBITO''

Pubblicazione: 09 maggio 2018 alle ore 09:48

LANCIANO - "Ancora furti, ancora crimini a soli venti giorni dalla nostra ultima segnalazione. Prima una furto con spaccata in una tabaccheria del centro storico, poi furti in varie abitazioni della zona di Lanciano e di paesi vicini, proseguendo poi con lo scasso di un Bancomat. Tutto ciò non può andare avanti".

È quanto afferma in una nota Marco Pasquini, responsabile del movimento CasaPound Lanciano (Chieti), dopo gli ultimi atti violenti in città.

"Dopo l'ultimo appello e dopo gli ennesimi atti criminosi, CasaPound Italia torna sulle proprie posizioni esigendo ad alta voce più sicurezza con l'affissione di striscioni in città:'Più sicurezza subito'".

"Questa ondata di crimini - prosegue Pasquini- è agevolata dalla mancanza di una rete di sicurezza tra i paesi del nostro territorio. L'inefficacia dei sistemi di sorveglianza e di sicurezza non fa altro che ledere i cittadini e le attività commerciali, costringendoli a vivere nella paura e, nella mala sorte, anche senza giustizia".

"Ribadiamo con forza che bisogna intraprendere un progetto di sicurezza che coinvolga tutti i comuni della zona - conclude Pasquini - favorendo la comunicazione tra le varie stazioni degli organi di sicurezza e facilitando l'individuazione dei malviventi, così da bloccare questo flusso infinito di crimini che non fa altro che crescere indisturbato, inginocchiando i commercianti e i cittadini locali".

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui