LANCIANO: ISTITUTO TECNICO A ROMA DAL MINISTRO FEDELI CON HONDA

Pubblicazione: 17 marzo 2017 alle ore 16:30

Its di Lanciano a Roma per la conferenza nazionale del ministero dell'Istruzione

LANCIANO - C’era anche l’istituto tecnico sistema meccanica di Lanciano (Chieti), selezionato tra i vari istituti tecnici superiori d’Italia, alla conferenza nazionale convocata ieri a Roma, dal ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli e dal sottosegretario Gabriele Toccafondi.

L'incontro si è svolto a palazzo Montecitorio, per la presentazione dell'Agenda per la crescita del sistema istituti tecnici superiori.
 
Una testimonianza, quella fatta dall’istituto di Lanciano, per rimarcare l’importanza che questa scuola speciale di tecnologia, sta via via acquisendo per il territorio abruzzese e per le imprese.

"Noi di Honda Italia - ha infatti sottolineato Marcello Vinciguerra, managing director di Honda Italia, intervenuto alla conferenza - non vediamo la scuola come un’entità separata dall’azienda, ma come una sua parte integrante grazie alla partecipazione attiva che svolgiamo nella progettazione dei corsi, nel fornire docenti tecnici specializzati e nell’ospitare ragazzi per i tirocini".

Il manager ha rappresentato, di fronte alla gremita platea convocata dalla Fedeli, un esempio importante del sistema produttivo coinvolto nell’organizzazione degli istitui tecnici aliani.

Il vice presidente della Camera dei deputati, Simone Baldelli, aprendo i lavori ha evidenziato che: "il sistema degli istitui tecnici è il primo sistema educativo in Italia progettato e gestito in collaborazione attiva con le imprese e oggi rappresenta una risposta efficace alla richiesta di tecnici, con più del 80% di occupazione dei diplomati".

"Purtroppo - ha aggiunto - è ancora poco conosciuto soprattutto nelle istituzioni".Proprio per colmare tale vuoto, il Miur, in collaborazione con la cabina di regia degli istituti, con questa conferenza ha voluto presentare alle istituzioni e alla stampa il valore di queste iniziative fortemente legate alle realtà produttive locali, ripartendo dalla positiva approvazione da parte della commissione cultura per l'incremento del fondo di dotazione.

"La fondazione Its Sistema Meccanica di Lanciano, insieme ad Honda Italia - ha dichiarato Gilberto Candeloro, presidente della fondazione - testimoniano la forte sinergia esistente tra la filiera produttiva e quella formativa a livello territoriale, in grado di sviluppare know how avanzato da trasferire alle giovani generazioni di studenti".

"Essere stati invitati a rappresentare un esempio di sistema Its in Parlamento - ha concluso - rappresenta un bellissimo ed importantissimo riconoscimento per il lavoro svolto dalla Fondazione a partire dal 2012".

Alla conferenza è intervenuto anche uno dei diplomati di Lanciano, Pasqualino Caniglia (24 anni), che attualmente è impegnato nel reparto engineering - sviluppo di nuovi modelli delle moto e dei motori presso Honda e ha raccontato la sua esperienza come allievo dei corsi e della grande opportunità formativa e di vita professionale, che gli è stata data dalla scuola di Lanciano.

Hanno preso parte all’evento anche Gianni Orecchioni, direttore, e Antonio Maffei, coordinatore segreteria tecnica della fondazione di Lanciano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui