LANCIANO: PAVIMENTI DANNEGGIATI AL NUOVO PRONTO SOCCORSO E RIPARATI CON SCOTCH, ''BASTA PROCLAMI'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

LANCIANO: PAVIMENTI DANNEGGIATI AL NUOVO PRONTO SOCCORSO E RIPARATI CON SCOTCH, ''BASTA PROCLAMI''

Pubblicazione: 07 agosto 2018 alle ore 07:30

di

LANCIANO - La pavimentazione è sconnessa e si tenta di rimettere insieme i pezzi con lo scotch. Si presenta così il Pronto soccorso di Lanciano, recentemente inaugurato, tra i corridoi degli ambulatori.

Una condizione di precarietà che ha dell'impensabile a pochi mesi dalla ristrutturazione, come raccontano le foto di Andrea Franco Colacioppo. A denunciare lo stato di pericolo per i pazienti del Renzetti, che registra oltre 40 mila accessi l'anno, è Rovetto Marcello, ex capogruppo di Progetto Lanciano e candidato alle scorse amministrative a sostegno di Tonia Paolucci (Libertà in azione).

"Quel pavimento, pagato con soldi pubblici, non può e non deve restare in queste condizioni - dice Rovetto -. Non ci sono scuse, non ci sono giustificazioni. Se c'è stato un problema, non importa quale, non si va a comprare lo scotch ma si fanno solo due telefonate in rapida successione: una all'impresa e l'altra all'avvocato. Si eviti di sbandierare ai quattro venti la costruzione di nuovi ospedali. Al popolo basta anche solo un pavimento fatto a regola d'arte e che duri più di due mesi".

Solo ad aprile scorso era stata inaugurata la nuova ala, con spazi più ampi per le attività e modifica l’accesso, sia pedonale sia per gli automezzi. In quell'occasione era stata dichiarata pressoché finita l'opera di ampliamento del nuovo pronto soccorso, aperto nel 2015.

L'opera è stata finanziata per un importo pari a un milione 328 mila euro, a cui sono stati aggiunti altri 250 mila euro di fondi aziendali per la sistemazione esterna e lavori di collegamento impiantistici. Un percorso che si è rivelato tortuoso, scandito da ritardi nell'avanzamento dei lavori causati da problemi interni alla prima impresa a cui era stata affidata l'opera, nel 2011. 

La stessa ha realizzato solo parzialmente i lavori della prima fase, portati a termine da un'altra ditta a seguito della rescissione del contratto con la prima. Le realizzazioni mancanti sono state eseguite dalla società Nocivelli, di Castignato (Brescia) per 174 mila euro, e hanno riguardato i cablaggi dei quadri elettrici e le sistemazioni lasciate incompiute dalla prima aggiudicataria. I lavori sono stati affidati all'Ati formata da Sciascio Consiglio, Fantini e D'Ippolito per un importo di 426.956 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
Radio L'Aquila 1
ALTRI CANALI
Chirurgia estetica
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
AbruzzoGreen
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui