LAVORO: MARISI, ''L'ABRUZZO PUNTI ANCORA SU ESTRAZIONE DEL GAS METANO''

Pubblicazione: 19 dicembre 2017 alle ore 16:19

di

CHIETI - La contrapposizione tra i sostenitori di uno sviluppo integrato e sostenibile e i cosiddetti ambientalisti, fondata su posizioni ideologiche pregiudiziali, rischia di far dimenticare come la nostra regione in realtà da molti decenni sia interessata dalle attività estrattive che hanno consentito in Abruzzo la nascita di un invidiabile apparato industriale. 

Tecnologie  per la realizzazione dei pozzi, della sicurezza e salute dei lavoratori ed ambiente, di forniture di prodotti e servizi altamente specialistici e qualificati, riconosciuti  ed  apprezzati in Italia e nel mondo. 

Le capacità e le professionalità delle nostre imprese che hanno portato alla produzione di centinaia di pozzi e decine di impianti estrattivi senza alcun effetto negativo per ambiente e salute. 
L’entroterra vastese è disseminato di molti pozzi di estrazione del metano,alcuni attivi, altri che esaurit che fungono da stoccaggio  per le riserve strategiche.

A Montalfano opera da 50 anni la  Stogit, il più grande ed importante complesso di trattamento e di stoccaggio gas presente sul territorio italiano, che da oltre cinquanta anni opera, in perfetta sicurezza, grazie alle norme estremamente restrittive usate in Italia  e la tecnologia applicata in tutte le sue fasi di estrazione, di trasporto, di trattamento e di stoccaggio del gas a profondità geologicamente sicura ed assoluta sicurezza certificata e statisticamente comprovata.

Le attività di upstream sono presenti in Abruzzo da decenni senza aver causato alcun danno o pregiudizio alle altre attività legate al territorio (turismo, agricoltura, produzioni tipiche, pesca, ed artigianato).

Danno lavoro a circa 5 mila dipendenti nelle aziende minerarie con 70 aziende operanti nell’indotto con la più bassa percentuale assoluta di infortuni registrati tra quelle  manifatturiere. 

La massa salariale annua si aggira sui 200 milioni di euro. 

Oltre ai risvolti  sociali ed occupazionali, vi è una consistente ricaduta di benefit. L’attività estrattiva del gas naturale occupa una superficie estremamente ridotta. 

Si potrebbero cogliere nuove opportunità sviluppando sia nuovi progetti, sia completando i quelli già avviati. 

Di converso se si persegue la strada del no a questa energia pulita, si determinerà una crisi irreversibile per l’intero sistema del valore ben rappresentato nella realtà che in tanti anni si è costruita con successo. 

I nuovi investimenti previsti per 1,4 miliardi di euro possono generare occupazione per almeno 800 nuove unità, oltre al consolidamento del tessuto produttivo già esistente. 

L’oro blu che la natura ci regala in terra d’Abruzzo è un gas naturale reperibile prevalentemente in giacimenti sotterranei. 

Più leggero dell’aria, incolore, inodore e insapore, è oggi una delle più importanti fonti di energia, l’idrocarburo più semplice, con una molecola formata da un solo atomo di carbonio e quattro di idrogeno (Ch4),brucia completamente senza quasi produrre inquinamento. 

Si trova a grandi profondità,l’estrazione che deve avvenire sempre con una grande pressione di spinta, viene mantenuta sempre sotto controllo costante durante la fase estrattiva sia con  la pressione naturale sia tramite ri-inezione di gas o di acqua debitamente trattata per non alterare le condizioni naturali del giacimento stesso. 

Sono infondate le informazioni date dai soliti detrattori ed inesperti del settore che paventano disastri e calamità epocali asserendo che l’estrazione provoca dissesti alla crosta terrestre.  

Assolutamente falso, non esistono statistiche di simili avvenimenti 

Nel programma del presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, il Gas è un elemento centrale dello sviluppo economico abruzzese, perché è indubbio che grazie al metano oggi possiamo godere di tanti benefici che riceviamo in vita e che ha allontanato  l’uomo dalla notte dei tempi e che lo accompagna nel cammino inarrestabile verso un futuro migliore. 

L’Italia ha normative e tecnologie per l’estrazione del gas  che consentono l’estrazione in perfetta sicurezza!

D’Alfonso e l’Abruzzo puntino ancora sul gas metano, sull’oro blu che può essere ancora il volano dello sviluppo della nostra regione.

*amministratore delegato di Columbus M.s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui