• Abruzzoweb sponsor

LOTTA ALLE DIPENDENZE PATOLOGICHE, LA REGIONE ELABORA UN PROTOCOLLO

Pubblicazione: 12 novembre 2019 alle ore 01:33

L’AQUILA - La Regione accelera nella lotta alle dipendenze patologiche.

La giunta, infatti, ha approvato, su proposta dell'assessore alla Salute Nicoletta Verì, il documento tecnico finalizzato alla riorganizzazione di strutture dell’area dipendenze patologiche "Riordino aree dipendenze patologiche", elaborato da un gruppo di lavoro composto dai Servizi del Dipartimento Sanità competenti e dalle quattro aziende sanitarie regionali, coordinato dall’Agenzia sanitaria regionale.

Lo scopo è quello di disporre linee di indirizzo metodologiche e normative, nell’ambito del processo di riorganizzazione delle strutture operanti nell’area dipendenze patologiche, per ottenere un’organizzazione efficiente e ben strutturata.

La proposta tecnica è elaborata con l’obiettivo di definire i modelli organizzativi adeguati alle singole realtà territoriali e gli standard minimi di funzionamento e organizzazione omogenei su tutto il territorio regionale.

Approvati, inoltre, anche il programma dei corsi di aggiornamento obbligatorio per i medici convenzionati con il servizio sanitario nazionale di assistenza primaria e di continuità assistenziale per l'anno 2020 e il programma dei corsi di aggiornamento obbligatorio per i medici pediatri di libera scelta per l'anno 2020.

Il documento è stato redato da un gruppo di lavoro, coordinato dall'Agenzia sanitaria regionale, di cui hanno fatto parte rappresentanti delle Asl e del Dipartimento regionale Sanità. Il provvedimento recepisce i principi indicati dalla normativa di riferimento, secondo cui il paziente deve trovare, per quanto possibile, il proprio percorso di cura all'interno del suo territorio: su questa base vanno costruiti i modelli organizzativi, che consentono di recuperare quote importanti di spesa per servizi attualmente acquistati fuori regione. 

"In realtà - precisa la Verì - molte prestazioni erano già disponibili in Abruzzo, ma le differenti nomenclature e le norme che si sono succedute negli anni, avevano portato a una situazione confusa, a cui oggi abbiamo posto rimedio, definendo criteri omogenei per tutte le Asl, a cui dovranno uniformarsi gli enti ausiliari, che partecipano all'erogazione di questo importantissimo e insostituibile servizio sanitario".

"Uno strumento - conclude l'assessore - che darà risposte integrate e tempestive nell'ambito terapeutico e riabilitativo, non solo alle persone con problemi di dipendenza patologica, ma anche alle loro famiglie".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

SISMA E MALTEMPO, LA REGIONE ACCELERA GLI INDENNIZZI: NOMINATI I VERTICI DELLA STRUTTURA DI EMERGENZA

L’AQUILA - Si velocizza il procedimento per indennizzare cittadini e imprese colpiti dal sisma o dagli eventi meteorologici più importanti. La giunta regionale, che si è riunita a palazzo Silone presieduta dal governatore Marco Marsilio, infatti, ha... (continua)

ADSU, CORSA ALLA PRESIDENZA AQUILA E CHIETI: ECCO LE DUE TERNE

L’AQUILA - Va completandosi il quadro delle nomine del consiglio regionale. La giunta, presieduta dal governatore Marco Marsilio, ha approvato la proposta di elezione dei presidenti dell'Azienda per il diritto agli studi universitari di L'Aquila e Chieti... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui