• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

MALORE IN HOTEL DI PINETO, MUORE
DIRIGENTE CALCIO ALTO ADIGE

Pubblicazione: 28 marzo 2018 alle ore 15:31

PINETO - Il collaboratore del comitato provinciale autonomo Bolzano, Elmar Hochkofler, 66 anni, è morto nella notte nell'albergo di Pineto (Teramo), alla vigilia della partita dei quarti di finale del 57. 

Torneo delle Regioni, categoria juniores. 

Il dirigente accompagnatore era in hotel con la squadra rimasta in Abruzzo per la seconda fase della rassegna nazionale e chi oggi avrebbe dovuto incontrare l'Abruzzo a Martinsicuro (Teramo). 

Nel corso della notte si è sentito male, prontamente si sono attivati i soccorsi, è intervenuto il personale della squadra, sanitari e medico, che hanno fatto tutto per rianimarlo, ma non c'è stato nulla da fare. 

Profondamente colpiti dalla tragica notizia i dirigenti del Cpa Bolzano e i giocatori che hanno deciso in comune accordo con i familiari di abbandonare il torneo in segno di rispetto. 

Sconvolti e scioccati giocatori e staff che, con grande partecipazione emotiva hanno condiviso la decisione di ritirarsi dal torneo e fare ritorno in Alto Adige. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui