• Abruzzoweb sponsor

MALTEMPO: ALLERTA PROTEZIONE CIVILE, TEMPORALI E NEVE ANCHE A BASSA QUOTA

Pubblicazione: 25 marzo 2019 alle ore 23:53

L'AQUILA - Una perturbazione proveniente dal nord Atlantico raggiungerà il Mediterraneo centrale nelle prossime ore portando venti forti prima sulle regioni settentrionali e successivamente su quelle centrali, con un marcato calo delle temperature. 

Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede a partire dalla serata di oggi venti forti con raffiche di burrasca, su Liguria e provincia autonoma di Trento, in successiva estensione a Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise.

“Sta raggiungendo l'apice l'ondata di caldo fuori stagione che interessa non solo l'Italia ma anche molti altri paesi. Da questa sera ci sarà un rapido cambiamento col ritorno delle fredde correnti dal Nord Europa”. 

A dirlo all'Ansa,sono gli esperti di 3bmeteo.com che aggiungono: “Queste improvvise variazioni sono tipiche della Primavera, specie nelle sue battute iniziali”.

TEMPERATURE TIPICHE DA MAGGIO 

L'alta pressione continua a dominare in Europa portando tempo stabile e soleggiato. Le temperature sono largamente sopra le medie del periodo con punte di 23-24°C al Centro Nord, specie in Toscana e Val padana occidentale. Ma il caldo fuori stagione, il cui apice in Italia si raggiungerà domenica, interessa anche altre Nazioni d'Europa. Sabato sulla Francia meridionale il termometro ha raggiunto i 26°C.

QUESTA SERA COLPO DI CODA INVERNALE

Questa situazione è destinata a cambiare da questa sera; le prime avvisaglie del peggioramento si avvertiranno sulle Alpi centro-orientali e il Triveneto con piogge dal pomeriggio in estensione serale a Emilia e Lombardia. Niente pioggia al Nord Ovest, dove prosegue la siccità. Martedì il peggioramento, a suon di acquazzoni e qualche temporale, riguarderà le regioni del Centro Sud. Mercoledì la bassa pressione insisterà al Sud mentre altrove tornerà l'alta pressione, riproponendo tempo stabile e soleggiato.

TEMPERATURE IN NETTO CALO

I venti freddi sotto forma di tese correnti di Grecale e Tramontana porteranno un sensibile calo delle temperature, anche di 10°C, specie sulle Adriatiche e sul Meridione e si andrà sotto le medie del periodo fino a fine mese. “La neve dunque tornerà a cadere sui rilievi anche a quote medio basse per il periodo sull'Appennino centrale, secondo un classico colpo di coda invernale”, concludono da 3bmeteo.com.

PREVISIONI ABRUZZO

Martedì: un fronte freddo attraversa Marche e Abruzzo determinando precipitazioni sparse, anche a carattere temporalesco sui settori abruzzesi. Precipitazioni in rapido esaurimento nel corso della mattinata sulle Marche, residui fino a sera sull'Abruzzo, con successive ampie schiarite da Nord verso Sud. Temperature in brusco calo, anche di 8-10°C, con ritorno della neve in Appennino fin verso i 600-1000m. Venti in rinforzo di Grecale, anche moderati tra coste e Appennino. Mari tendenti a mossi o molto mossi.

Mercoledì: infiltrazioni umide raggiungono la Regione determinando una giornata irregolarmente nuvolosa con solo parziali schiarite pomeridiane. Nello specifico su litorali, subappenninche e sull'Appennino occidentale nubi sparse alternate a schiarite per l'intera giornata; sui massicci centrali cieli molto nuvolosi o coperti, salvo temporanee brevi schiarite durante il pomeriggio. Deboli nevicate dalla sera. Temperature minime in calo, con estremi di 7°C; massime stabili, con punte di 9°C. Venti moderati settentrionali; molto deboli settentrionali in attenuazione in quota. Zero termico nell'intorno di 1200 metri. Mare molto mosso.

Giovedì: l'alta pressione tende a rinforzarsi sull'Europa centro-occidentale, favorendo un deciso miglioramento del tempo anche sulle regioni del medio versante adriatico; si segnala tuttavia ancora la possibilità di addensamenti nuvolosi sull'Abruzzo ma con tendenza ad ampie schiarite. Temperature piuttosto fresche al primo mattino, anche con locali gelate nei fondovalle appenninici, ma in lieve rialzo nei valori massimi pomeridiani. Venti deboli o moderati da Nord-Nordest, con locali rinforzi lungo i settori costieri. Mare mosso.

Venerdì: un campo di alte pressioni abbraccia la Regione garantendo tempo stabile ed assolato ovunque. Nello specifico su litorali, massicci centrali e sull'Appennino occidentale cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata; sulle subappenninche cieli in prevalenza poco nuvolosi o parzialmente nuvolosi, salvo maggiore variabilità  nelle ore centrali della giornata. Temperature minime in aumento, con estremi di 7°C; massime stabili, con punte di 11°C. Venti deboli settentrionali in rotazione ai quadranti nord-orientali; molto deboli settentrionali in attenuazione in quota. Zero termico nell'intorno di 1350 metri. Mare mosso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

MALTEMPO: COLPO DI CODA INVERNALE, TEMPORALI E NEVE A BASSA QUOTA SULL'ABRUZZO

L'AQUILA - “Sta raggiungendo l'apice l'ondata di caldo fuori stagione che interessa non solo l'Italia ma anche molti altri paesi. Da questa sera ci sarà un rapido cambiamento col ritorno delle fredde correnti dal Nord Europa”.  A... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui