MALTEMPO: ANCORA GELO IN ABRUZZO, -19 GRADI A NAVELLI
''COPRIRE I CONTATORI E FILO D'ACQUA SEMPRE APERTO''

Pubblicazione: 11 gennaio 2017 alle ore 13:00

PESCARA - A causa di un nucleo di aria gelida posizionato sui vicini Balcani e sull'Adriatico centro-meridionale permangono condizioni di instabilità e temperature ben al disotto delle medie stagionali: una situazione che continuerà a favorire nevicate soprattutto lungo la fascia orientale dell'Abruzzo, anche in pianura e lungo la fascia costiera, anche se la tendenza è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Lo rende noto Abruzzo Meteo.

Nel corso della giornata, in particolar modo dal pomeriggio-sera assisteremo ad una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni a partire dal teramano, mentre giovedì il miglioramento sarà più deciso e sarà seguito da un rapido aumento delle temperature atteso dalla serata e nelle prime ore della giornata di venerdì, a causa del rinforzo dei venti di libeccio (Garbino) che precederanno l'arrivo di una nuova perturbazione attesa tra venerdì pomeriggio e sabato mattina.

Ma se da un lato tra giovedì e venerdì le temperature aumenteranno sensibilmente, da venerdì sera e nel fine settimana torneranno a diminuire, portandosi nuovamente al disotto delle medie stagionali, a causa dell'arrivo di masse d'aria fredda provenienti dall'Europa settentrionale che, con tutta probabilità, favoriranno un nuovo deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla penisola e sull'Abruzzo.

Si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto soprattutto sul settore orientale, nel teramano, nel pescarese e nel chietino con precipitazioni sparse, a prevalente carattere nevoso.

Non si escludono fenomeni di moderata intensità nel corso della mattinata, ma la tendenza è verso una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni a partire dal pomeriggio-sera e nella giornata di giovedì. Cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sull'aquilano e sulla Marsica con temperature molto basse e gelate diffuse. Temperature: in ulteriore lieve diminuzione nelle prossime ore, specie sul settore orientale. Gelate diffuse sulla Marsica e nell'aquilano. Venti: deboli dai quadranti settentrionali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera. Mare: generalmente mosso o molto mosso.

Nella notte, nell'aquilano la temperatura è scesa quasi ovunque sotto zero, registrando anche -19,4 gradi sulla piana di Navelli.

Per limitare i fenomeni di congelamento e rottura degli impianti interni e dei contatori, l'Azienda consortile acquedottistica (Aca) in una nota invita gli utenti ad adottare alcuni accorgimenti: è consigliabile proteggere con materiale isolante i contatori collocati al di fuori dei fabbricati e se le temperature dovessero abbassarsi al di sotto dello zero, è opportuno lasciar scorrere durante la notte un filo d’acqua da un rubinetto interno all’abitazione.

Questo accorgimento esclude il permanere dell’acqua all’interno delle tubature che, senza flusso, potrebbero congelare e danneggiare l’impianto.

Per le abitazioni o i locali non utilizzati nel periodo invernale, soprattutto nei comuni pedemontani, è invece preferibile provvedere alla chiusura della valvola di intercettazione del flusso dell’acqua (chiave d’arresto) posta in prossimità del contatore, svuotare il proprio impianto idraulico dall’acqua presente attraverso i rubinetti e proteggere il contatore con materiali isolanti.

Si ricorda che per eventuali segnalazioni di guasti o disservizi idrici è disponibile il numero nerde 800-800-838 gratuito ed attivo h24.

TEMPERATURE POLARI

Se le nevicate, dopo l'eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi, stanno dando una tregua, in Abruzzo, nelle ultime ore, il grande protagonista è il freddo.

Vero e proprio gelo nella provincia dell'Aquila, con il record di -19.4 gradi registrato nella notte a Navelli, a 723 metri di altezza.

A L'Aquila città, 625 metri, stamani, si registravano -12.8 gradi.

Freddo polare, secondo le rilevazioni dei sistemi di 'Caput Frigoris', anche ad Avezzano, 770 metri, dove, sempre stamani, la temperatura è scesa fino a 10.3 gradi sotto lo zero.

A Pescasseroli, paesino di montagna a 1.170 metri, il termometro ha raggiunto i -17.1 gradi e a Santo Stefano di Sessanio, 1.220 metri, i -15.8. Sul Monte Genzana, 1.980 metri sul livello del mare, temperatura scesa a -15.7 gradi, nella famosa Rocca Calascio, 1.450 metri, a -11.7 e nella zona del lago di Campotosto, 1.410, a -12.1.

Gelo anche sulle montagne del Teramano. Al rifugio 'Franchetti', sul Gran Sasso, a 2.433 metri di altitudine, il termometro è arrivato a -15.9 gradi e a Prati di Tivo, 1.450 metri, a -10.4 gradi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

MALTEMPO: IN ABRUZZO TEMPERATURE POLARI, MA IN QUOTA MENO BASSE CHE A VALLE

L'AQUILA - Se le nevicate, dopo l'eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi, stanno dando una tregua, in Abruzzo, nelle ultime ore, il grande protagonista è il freddo. Vero e proprio gelo nella provincia dell'Aquila, con il... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui