L'AQUILA TRA ZONE PIU' COLPITE DA ONDATA: BLACK OUT A CAMARDA, VOLA TETTO MAP A CAMPOTOSTO. UN METRO DI NEVE A GAMBERALE, RIVISONDOLI E ROCCARASO; LA DIRETTA ABRUZZOWEB IN FRAZIONI E COMUNI DELL'AQUILANO

MALTEMPO: DISAGI PER GELO E NEVE IN TUTTO L'ABRUZZO, RESTA ALLERTA PER PROSSIME ORE

Pubblicazione: 04 gennaio 2019 alle ore 10:13

L'AQUILA - L'Abruzzo, nella morsa del gelo e delle nevicate, è tra le regioni più fredde d'Italia. 

Vere e proprie bufere si sono abbattute su diverse zone della regione e hanno imperversato in particolare sull'Appennino abruzzese, nell'Aquilano e nella Marsica. 

Precipitazioni anche a Teramo, Chieti nel Vastese, a Sulmona e nel capoluogo abruzzese, dove si sono raggiunti i 15 centimetri, mentre Gamberale, comune in provincia di Chieti, ieri pomeriggio ha raggiunto il metro di neve.

Anche a Roccaraso e Rivisondoli la coltre bianca ha superato l'altezza di un metro. Sull'Appennino centro-settentrionale le temperature oscillano mediamente tra i -3° e i - 6° a 1.000 metri di altezza , fino a - 10° a 1.500 metri. 

I vigili del fuoco di Agnone (Isernia) riforniscono di pane alcune famiglie di Castiglione Messer Marino (Chieti), comune abruzzese situato al confine con il Molise. L'emergenza e' scattata a causa del metro di neve abbondante che ha bloccato le strade comunali e di collegamento con il paese dell'alto Chietino. Per raggiungere le abitazioni isolate, i vigili del fuoco hanno utilizzato un gatto delle nevi, trasportando viveri di prima necessità

Sono 33 i Centri Operativi Comunali finora aperti, dei quali 6 in Provincia dell'Aquila (Collelongo, Villavallelonga, Castel Di Sangro, Ateleta, Pescina e San Vincenzo Valle Roveto), 13 in Provincia di Chieti (Villalfonsina, San Salvo, Atessa, Archi, Casalbordino, Pollutri, Palena, Carunchio, Carpineto Sinello, Villa Santa Maria, Tornareccio, Guardiagrele e Colledimacine), 10 in Provincia di Pescara (Farindola, Penne, Pietranico, Caramanico Terme, Sant'Eufemia a Maiella, Civitella Casanova, Villa Celiera, Spoltore, Corvara e Pescara) e 4 in Provincia di Teramo (Atri, Teramo, Giulianova e Silvi). Lo rende noto la Sala Operativa della Protezione Civile regionale.

Dal monitoraggio svolto dalle 20 squadre di Volontari di protezione civile attivate dalla Sala Operativa, le maggiori criticità riscontrate sono a carico della viabilità (sia statale che locale) nell'altopiano delle Cinque Miglia (Roccaraso, Roccapia, Castel di Sangro, Rivisondoli, Pescocostanzo ecc) dove, all'abbondante nevicata, si sono aggiunte raffiche di vento di notevole intensità. Disagi causati dall'abbondante manto nevoso, si sono registrati lungo la strada che collega Santo Stefano con Castel del Monte.

Ghiaccio e neve vengono segnalati lungo le SS.PP. per Campo di Giove, per Crognaleto e frazioni, Campotosto e Cagnano Amiterno.

La Protezione Civile nazionale ha comunicato l'estensione di condizioni metereologiche avverse dalle prime ore di oggi, venerdì 4 gennaio e per le successive 24-30 ore, con previsione di nevicate da moderate ad abbondanti a quote collinari e montane soprattutto nell'Alto Sangro e nell'entroterra chietino. Strade con presenza di ghiaccio anche nelle zone montane della Provincia di Teramo. Le Prefetture abruzzesi hanno emesso ordinanza di interdizioni al traffico pesante sulle strade extraurbane per i mezzi aventi peso complessivo a pieno carico superiore a 7,5 t con decorrenza dalle ore 17.00 del 3 gennaio fino alle ore 24.00 del 4 gennaio 2019

L'AQUILA

Secondo i meteorologi il peggio deve ancora venire, ma il maltempo sta creando problemi già da ieri quando, per esempio, un albero, forse caduto per una ventata, si è abbattuto su un cavo elettrico di un trasformatore di media-bassa tensione, sulla statale 17 bis nei pressi di Camarda, e ha provocato un black out nella frazione.

Problemi e disagi anche a Collettara di Scoppito (L'Aquila) dove un'anziana, che avrebbe dovuto effettuare una visita cardiologica, è rimasta bloccata in casa per via del ghiaccio non rimosso dalla strada.

Dopo la segnalazione AbruzzoWeb ha contattato il sindaco, Marco Giusti, che ha provveduto a liberare la via, di competenza comunale, come riferito a questo giornale dalla nipote dell'anziana.

I problemi maggiori in caso di maltempo si registrano a Campotosto, paese a 1.400 metri sul livello del mare, dove una ventata ha fatto volare via il tetto di un Map, abitato da un dipendente comunale e dalla sua famiglia. 

Per sua fortuna gli è stato trovato un alloggio nel coune aquilano di Pizzoli.

Proprio per l'allerta meteo e le previsioni che non danno buone notizie, il prefetto dell'Aquila, Giuseppe Linardi, ha disposto "il divieto di circolazione dei veicoli commerciali con massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate, ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, sull'intero sistema viario extraurbano della provincia dell'Aquila, compreso il sistema autostradale" dalle 17 di ieri alla mezzanotte di oggi.

Sono esclusi dal divieto i veicoli che trasportano derrate alimentari deperibili o prodotti alimentari deteriorabili e i mezzi che portano animali insieme a quelli militari o con targa della Croce Rossa. 

Il prefetto, in caso di cambiamenti climatici, potrà modificare il provvedimento.

Sempre il ghiaccio rallenta di molto i servizi nella zona di Sulmona dove è stato necessario l'intervento in soccorso di alcuni autobus che circolavano ma avevano problemi in rotatorie e strade del centro abitato. Saltata la corsa da Opi di Fagnano Alto. Non effettuato quindi il servizio da Opi per S. Demetrio ne Vestini.-L'Aquila e da Bominaco per Caporciano-L'Aquila. Il resto delle linee viene per ora assicurato ma con ritardi sugli orari.

PESCARA

Il Piano neve è scattato anche a  Pescara, da ieri mattina  con gli spargisale già in azione da stasera ai quartieri Colli e San Silvestro. 

Ieri l'ultima riunione operativa nella sede dell'assessorato alla protezione civile, presieduta dall'assessore Gianni Teodoro con Attiva, la polizia municipale, mobilitata anche con il gruppo Giona, struttura tecnica comunale e le associazioni di Protezione civile che operano in sinergia con il Comune. Già pronte 170 tonnellate di sale, a cui se ne aggiungeranno altre già ordinate, per un totale di 300 tonnellate.

"Visto il persistere di avvisi meteo che prevedono nevicate anche a bassa quota, il Comune ha predisposto l'apertura del Coc, Centro operativo comunale alle 17,30. Attivi per segnalazioni i numeri 085-4481216 e 085-4481326. Oltre al cimitero, chiuso già da questa mattina, è stata predisposta nel pomeriggio anche la chiusura per i parchi e i giardini cittadini". Lo fa sapere il Comune di Montesilvano.

Non si registrano disagi sulla viabilità di competenza comunale né chiamate di emergenza. Lo comunica il Centro operativo comunale di Penne (Pescara), attivo da giovedì mattina, per coordinare l'emergenza sul territorio vestino. "Le uniche segnalazioni prese in carico dalla nostra centrale operativa - ha detto il consigliere comunale delegato alla protezione civile Antonio Baldacchini - riguardano solo automobilisti rimasti bloccati la scorsa notte a causa del ghiaccio. La situazione è tranquilla e al momento non ci sono criticità da segnalare". 

Dalle prime ore di questa mattina, tuttavia, sono all'opera i mezzi spazzaneve e spargisale del Comune che stanno liberando le strade dalla coltre bianca, soprattutto nella zona della frazione di Roccafinadamo (1.000 metri slm), e consentire ai camion che trasportano il latte di accedere alle aziende agricole presenti sul territorio pennese.

TERAMO

Il ghiaccio e il forte vento in alcune aree del territorio teramano hanno rappresentato il maggior problema nelle prime ore del mattino di oggi. Con le basse temperature, infatti, anche il sale non riesce ad esplicare appieno la sua funzione. I maggiori disagi, questa mattina, si sono registrati nell'area della Vibrata e le provinciali 1/C (Sant'Egidio-Tronto); 1/F e 1/B (Ancarano-Tronto) sono state momentaneamente interdette al traffico. Segnalazioni, sempre per il fondo ghiacciato, anche sulla Pedemontana e nel territorio di Campli.

"Non abbiamo mai smesso di spargere il sale - commenta il consigliere delegato alla viabilita' Mario Nugnes - nonostante cio' ci sono tratti dove l'operazione non sempre risulta efficace e bisogna considerare che questo fenomeno meteorologico investe tutta la rete provinciale, milleseicento chilometri di strada, con un impegno di forze uomini e mezzi piuttosto notevole. Anche volendo non ci sono piu' ditte disponibili visto che quelle attrezzate stanno lavorando anche per l'Anas e per i Comuni". Si ribadisce la necessita' di comportamenti responsabili, di viaggiare utilizzando gomme termiche e di evitare versanti poco esposti ai pendii. 

Sulla provinciale 21, nel territorio di Morro d’oro, un albero è caduto su un autovettura anche in questo caso senza danni alle persone.


Ieri mattina riunione in Prefettura e in Provincia per fare il punto sulla situazione e organizzare il lavoro delle prossime ore: i mezzi spargisale usciranno con due ore di anticipo e saranno sulle provinciali sin dalle 16,30.
 
Dopo la riunione in Provincia con il presidente, Diego Di Bonaventura, e con il consigliere delegato Mario Nugnes, si è concordato di intensificare i controlli e le forze in quelle aree della rete dove si presentano le maggiori ciriticità. Naturalmente è attiva la reperibilità h24.

Attivato il piano neve della Provincia di Teramo, dove ancora viva nella memoria è la grande nevicata del 2017, segnata dalla tragedia di Rigopiano.

Il Piano avrà un costo è di 415 mila euro: 50 mila euro euro sono stati spesi per le nevicate ad alta quota di dicembre e oltre 100 mila euro sono già stati impegnati (quindi immediatamente spendibili) per gli interventi contingenti. Alla realizzazione del piano neve dell'ente contribuisce la Regione con una dotazione di 100 mila euro per ogni provincia. Il territorio è stato suddiviso in 43 comprensori e sono 56 le ditte, già allertate, che affiancheranno le squadre dell'ente.

CHIETI

Oltre un metro di neve è caduto nella notte a Pizzoferrato, Gamberale e altri comuni dell'Alto Sangro, mentre nevica da stamane sull'area Frentana, dalla costa all'entroterra, dove non si registrano al momento particolari disagi e casi di emergenza. 

Lanciano è già imbiancata con la caduta al suolo di pochi centimetri finora. Qui, un pensionato di 84 anni è deceduto a causa di una caduta mentre spalava la neve. L'incidente è avvenuto ieri mattina alle 11,30 in via Panoramica. 

L'uomo, che aveva necessità di uscire con la propria auto, stava pulendo l'ingresso del garage, quando è scivolato e ha battuto la testa a terra. Il medico legale dovrà accertare se l'uomo sia stato eventualmente colpito da malore poco prima della caduta.

Sul Medio Sangro, nei paesi che fanno corona al lago di Bomba, i centimetri di neve a terra sono invece 50. Stessa quantità di neve,  nei confinanti comuni del vastese, Montazzoli, Castiglione Messer Marino e Schiavi d'Abruzzo, ricadenti nella compagnia carabinieri di Atessa che hanno effettuato decine di interventi per soccorrere automobilisti in panne che transitavano senza catene e pneumatici da neve. Interventi di circolazione stradale sono stati effettuati anche dai vigili del fuoco di Lanciano impegnati a rimuovere alberi e segnaletica stradale pericolanti. 

E la neve ferma anche due turni produttivi alla Sevel di Atessa e il suo indotto per le difficoltà lavorative dovute all'arrivo dei mezzi pesanti con i pezzi di ricambio, a seguito di ordinanze prefettizie di Chieti e province limitrofe, e l'impossibilità di molti lavoratori a raggiunge con i pulman e auto private lo stabilimento che produce i furgoni Ducato. 

La decisione è stata comunicata dall'azienda ai rappresentanti sindacali della Rsa. Lo stop produttivo ci sarà per il terzo turno di oggi, giovedì, a partire alla ore 22, e per quello di domattina, che inizia alle ore 6.

A Chieti una spruzzata di neve poco dopo le 6, strade praticabili grazie all'azione dei mezzi per il piano neve comunale. Si circola agevolmente. Temperatura un grado, a tratti si vede il sole. La Polizia stradale non segnala criticità dal circondario. 

LA DIRETTA DI ABRUZZOWEB

La troupe di Abruzzoweb sta in queste ore documentando, in diretta video, la situazione nelle frazioni e comuni dell'Aquila, nel pieno della nevicata che sta provocando disagi ai cittadini e problemi alla viabilità.  Ad essere toccate le frazioni di Preturo, Coppito, Roio, Pianola, Camarda, Assergi, e i comuni di San Demetrio e Pizzoli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

MALTEMPO: DISAGI A L'AQUILA, BLACK OUT A CAMARDA, VOLA TETTO MAP A CAMPOTOSTO

L'AQUILA - Secondo i meteorologi il peggio deve ancora venire, ma il maltempo sta creando problemi già da ieri quando, per esempio, un albero, forse caduto per una ventata, come riporta Il Centro, si è abbattuto... (continua)

MALTEMPO: CHIUSO IL VALICO DI FORCA CARUSO SULLA STATALE 5

L'AQUILA - Sulla strada statale 5 "Tiburtina Valeria" e' provvisoriamente chiuso al traffico in entrambe le direzioni il valico di Forca Caruso, in provincia di L'Aquila, a causa di una bufera di neve in atto. Il... (continua)

MALTEMPO: FAMIGLIE ISOLATE DALLA NEVE A CASTIGLION MESSER MARINO

CHIETi - I vigili del fuoco di Agnone (Isernia) riforniscono di pane alcune famiglie di Castiglione Messer Marino (Chieti), comune abruzzese situato al confine con il Molise. L'emergenza e' scattata a causa del metro di neve... (continua)

MALTEMPO: BALNEATORI, ''DANNI A STABILIMENTI A CAUSA DELLE MAREGGIATE''

PESCARA  - Il Sib-Confcommercio Abruzzo segnala notevoli danni agli stabilimenti balneari su numerosi tratti del litorale abruzzese a causa delle mareggiate e del maltemmpo che stanno flagellando la costa. Il presidente Riccardo Padovano sollecita l'avvio dei lavori... (continua)

MALTEMPO: WWF, ''MANGIATOIE, CIBO E UN PO' DI ATTENZIONE ALL'AVIFAUNA''

L'AQUILA - Con l’inizio di gennaio neve e temperature rigide stanno interessando ogni angolo d’Abruzzo. Una situazione che rende difficoltosa la vita degli animali selvatici, compresi quelli che popolano i nostri giardini e le nostre città.... (continua)

MALTEMPO: AUTOBUS TUA, SITUAZIONE AGGIORNATA DELLE CRITICITA'

PESCARA  - Disagi a causa del maltempo anche le corse della Tua, lasociata regionale del trapsorto publbico.  A seguire al situazione aggiornata alle ore 14:00. Due, in particolare, sono gli aspetti critici per i servizi garantiti da Tua... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui