I DIRETTORI DEL CENTRODESTRA SILVERI E ZAVATTARO PASSANO LA VERIFICA;
MAZZATA ALLA GUERRA CONTRO L'AQUILANO, ''BASTA FANDONIE, ORA LAVORO''

MANAGER ASL PROMOSSI DALLA REGIONE,
ORA OK IN GIUNTA E RESTANO FINO AL 2018

Pubblicazione: 13 ottobre 2014 alle ore 20:33

Silvio Paolucci, Giancarlo Silveri, Francesco Zavattaro e Luciano D'Alfonso
di

L’AQUILA - La direzione regionale alla Sanità al termine della verifica caduta dopo 18 mesi promuove i manager Giancarlo Silveri e Francesco Zavattaro, nominati per 5 anni dalla Giunta regionale di centrodestra guidata da Gianni Chiodi.

Potranno restare a capo rispettivamente delle Aziende sanitarie locali provinciali dell’Aquila e di Chieti fino alla scadenza del loro contratto nel 2018.

I dirigenti regionali hanno terminato la verifica tecnica e hanno consegnato il documento all’assessore al ramo Silvio Paolucci, che ora dovrà portarlo in Giunta per la necessaria ratifica politica: ma dovrebbe trattarsi di una semplice formalità, visto che la valutazione è su criteri oggettivi stabiliti da una norma che fissa obiettivi e requisiti per la loro valutazione.

La norma prevede come punteggio minimo la quota di 120 sulla somma di vari indicatori. Silveri ha fatto anche meglio, chiudendo a 147; Zavattaro è arrivato poco più giù, 133 ma comunque sopra la soglia.

Il superamento della prova vale una conferma fino alla fine del mandato, ma nei prossimi 3 anni e mezzo, entrambi i contratti scadono a fine 2018, la Regione fisserà altri obiettivi e altri parametri in corso d’opera.

Insomma ci sarà una verifica-bis, in casi estremi forse addirittura altre due, per fare in modo che i due manager non si cullino troppo sugli allori.

Per il solo Silveri il placet dell’assessorato segue a quello del Comitato ristretto dei sindaci, firmato da Gianni Di Pangrazio (Avezzano), Massimo Cialente (L’Aquila), Umberto Murolo (Castel di Sangro), Giuseppe Ranalli (Sulmona) e Giuseppe Calvisi, vice sindaco di Barisciano.

Va ricordato che i due direttori generali non sono soggetti a spoil system, cioè alla sostituzione di marca politica dei vertici delle società collegate agli enti locali messo in atto con il cambio di schieramento al governo, come avvenuto a palazzo dell’Emiciclo.

Una posizione blindata, soprattutto grazie al rinnovo del contratto stipulato con l’amministrazione uscente di centrodestra e che è stata molto combattuta, specialmente nel caso di Silveri.

Il centrosinistra aquilano, e in particolare il sindaco Cialente, hanno tentato di sfiduciare il direttore generale esercitando una fortissima pressione politica e mediatica, ma questo ok dei tecnici regionali assieme a quello del Comitato dei primi cittadini costituisce una doppia mazzata.

A ben vedere, l’unico modo per ‘fare fuori’ Silveri, a questo punto, sarà l’accorpamento della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, nel caso in cui venga varata una riforma che ne crei una unica regionale o anche due diverse interprovinciali.

Ma non sembra una riforma all’ordine del futuro immediato e nemmeno di quello lontano, quindi i manager possono dormire sonni tranquilli.

A meno che non sia vera una voce che sta circolando negli ambienti medici, ossia che Silveri abbia ‘barattato’ la conferma a ottobre con la promessa di sue dimissioni volontarie a gennaio, con lo scopo di un’uscita morbida senza macchie sul curriculum, in vista di un nuovo e prestigioso incarico.

SILVERI: “BASTA FANDONIE, CONTINUO IL LAVORO”

“Ho fatto il mio lavoro e continuo a farlo con coscienza e serietà”, commenta ad AbruzzoWeb il manager Silveri.

“Certe fandonie messe in giro ad arte hanno lo scopo di screditare la mia azione e di creare incertezza rispetto alla guida con gli addetti ai lavori che, evidentemente - conclude - alla luce di questa incertezza, hanno rallentamenti fisiologici in situazioni del genere nella loro azione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

SANITA': MANAGER DELLE ASL AL VAGLIO, A SETTEMBRE DESTINI SILVERI-ZAVATTARO

di Berardino Santilli
L’AQUILA - Entro il prossimo mese di settembre si conoscerà il destino dei direttori generali delle Aziende sanitarie locali provinciali di Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Giancarlo Silveri, e Lanciano-Vasto-Chieti, Francesco Zavattaro. Su entrambi sono in corso le valutazioni dell’operato, previste... (continua)

ASL L'AQUILA: 6 IN PAGELLA PER SILVERI IL VOTO DEI SINDACI, PALLA ALLA REGIONE

di Filippo Tronca
L'AQUILA - "Voto sufficiente". Con 15 obiettivi raggiunti, 5 non centrati, insufficienze per quanto riguarda l’edilizia sanitaria e le liste di attesa. Questa la pagella formulata dal tavolo ristretto dei sindaci, del direttore generale dell'Azienda sanitaria locale... (continua)

ASL L'AQUILA: SILVERI, VOCI DI DIMISSIONI MA LUI SMENTISCE TUTTO

L’AQUILA - Ieri si sono fatte largo negli ambienti politici e medici voci di dimissioni del direttore generale della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Giancarlo Silveri, da mesi sotto attacco da parte del Partito democratico aquilano sulla gestione dell’ospedale... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui