MANOPPELLO: NASCE IL CENTRO STUDI MARCINELLE, IN MEMORIA DEI CADUTI

Pubblicazione: 08 giugno 2018 alle ore 17:45

MANOPPELLO - Nasce in Abruzzo, a Manoppello (Pescara), il Centro studi Marcinelle. Raccoglie oltre 4 mila documenti, acquisiti nel corso degli ultimi 10 anni, mettendo a disposizione del pubblico filmati, immagini e altro materiale documentale dell'epoca, relativi al disastro avvenuto l'8 agosto del 1956 in una miniera di carbone di Belgio.

Una tragedia costata la vita a 262 persone, tra le quali 60 abruzzesi. La documentazione è stata catalogata sia in forma digitale sia cartacea. All'interno del Centro studi sarà attiva una postazione multimediale, riservata a ricercatori e studiosi, e un'area dedicata alla proiezione dei filmati. L'inaugurazione venerdì 15 giugno.

"Con questa iniziativa puntiamo ad aprire una riflessione sull'emigrazione italiana di ogni epoca - spiega Davide Castellucci, presidente e fondatore dell'associazione 'Marcinelle Per non dimenticare' - mettendola in relazione con l'immigrazione che oggi interessa il nostro Paese, e con l'obiettivo di informare e sensibilizzare soprattutto i nostri giovani".

La cerimonia inaugurale avrà inizio con la deposizione di una corona in memoria dei caduti di Marcinelle. Subito dopo, nella sala Valsimi, la presentazione del Centro studi. A seguire la proiezione del documentario "Cuore amaro", realizzato con il materiale d'archivio dell'associazione. 

Ci saranno inoltre due mostre permanenti: "Il bosco dei ricordi", uno sguardo intimo attraverso le sensazioni della nipote di un minatore morto a Marcinelle; "Cuore Amaro", una collezione composta da 50 riviste e quotidiani dell'epoca, non solo italiani, che analizzano i fatti immediatamente successivi alla tragedia. In esposizione anche le attrezzature da miniera, frutto di una donazione privata.

"Di particolare interesse, nel nostro archivio digitale, il fascicolo sull'emigrazione clandestina in Belgio - rimarca Castellucci - e le schede provenienti da 10 miniere belghe, con i nominativi degli immigrati italiani e le annotazioni relative agli infortuni". 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui