MASTERPLAN PER IL SUD: D'ALFONSO,''ECCO TUTTE
LE OPERE STRATEGICHE CHE L'AQUILA ATTENDEVA''

Pubblicazione: 21 aprile 2016 alle ore 16:24

di

L'AQUILA - "Uno straordinario lavoro di programmazione, come non si faceva da decenni, in cui vengono mantenuti anche tutti gli impegni presi per il capoluogo, come era già stato da me assicurato nel Consiglio comunale dell’Aquila".

Così il presidente della Regione Luciano D’Alfonso ha esordito nella conferenza stampa all'Emiciclo, affiancato dal sindaco Massimo Cialente e dal consigliere regionale  Pierpaolo Pietrucci, nel corso della quale sono stati illustrati gli interventi contenuti nel Masterplan per il sud, focalizzando l’attenzione su quelli che ricadono direttamente nel territorio aquilano.

Conferenza convocata  all’indomani della riunione di giunta regionale che ha approvato l’elenco definitivo, e condiviso con il governo, dei sessantadue obiettivi strategici dal valore di un miliardo e 250 milioni di euro, di cui una parte andrà tassativamente realizzata entro il dicembre 2017.

Pietrucci ha detto che "con l'approvazione in Giunta del Masterplan, il governo regionale ha segnato una data storica per il territorio del capoluogo di regione che assume anche il valore di un approccio risarcitorio di quella che è stata la politica del passato che si è caratterizzata per una scarsezza di idee e di progettualità per lo sviluppo delle zone interne e dell'Aquilano in particolare".

Una frecciata al consigliere comunale di opposizione Giorgio De Matteis secondo cui nel Masterplan per l'Aquila ci sono poche cose e anche poco utili.

Tra gli interventi dedicati al capoluogo di Regione, D'Alfonso ha enfatizzato gli milioni per il miglioramento del collegamento ferroviario tra L’Aquila e Pescara, che diventerà diretto con tempi di percorrenza pari a circa un’ora, che comprende la "bretella" di Sulmona, che consentirà di portare i tempi di percorrenza su treno a soli 61 minuti.

Ci sono poi i 37,7 milioni per la variante sud, per il collegamento tra il primo lotto e la statale 17, e 53,2 milioni di euro per l'adeguamento della Mausonia, cifra in cui sono ricompresi, ha precisato Pietrucci, gli 8 milioni per la realizzazione del ponte di collegamento tra la Mausonia e il centro cittadino. Non è chiaro se e come sarà finanziata la realizzazione del nuovo casello autostradale con la liberazione dell'area attualmente a cavallo tra la statale 17 e la statale 80 e la sua successiva riqualificazione.

"Il Masterplan rappresenta - spiega Pietrucci - solo la prima parte della velocizzazione del collegamento tra il capoluogo e la città adriatica, i 53 milioni  sono stati inseriti come priorità nell’Allegato infrastrutture nazionale consegnato all'Anas".

E ancora ci sono 18 milioni per i dottorati di ricerca che riguardano per il settanta per cento la provincia dell’Aquila,  oltre due milioni sull’edilizia religiosa con interventi e restauri per il Museo Nazionale d’Abruzzo all’ex Mattatoio all’Aquila, le chiese di San Paolo a Barete, di Santo Stefano a Tornimparte, quelle aquilane di Santa Giusta a Bazzano, di San Sisto, di Santa Chiara, di Santa Maria di Roio, di Santa Giusta a Bazzano, della Concezione a Paganica, di San Giovanni a Montereale, per il Museo sito nel Convento di San Giovanni a Capestrano e per il complesso di Santa Maria Assunta a Caporciano;  15 milioni per la valorizzazione e lo sviluppo turistico strategico che comprende il recupero dei borghi delle aree interne.

Ricadono sul territorio aquilano anche i 15 milioni per potenziare gli impianti sciistici dell'Altopiano delle Rocche, gli 11 milioni per la  pista ciclabile del lungo Aterno, i 10 milioni per la riqualificazione dell’ex ospedale psichiatrico di Collemaggio.

D'Alfonso ha poi sottolineato che "nel Masterplan sono previsti interventi importanti per la banda larga, i depuratori che ricadono su tutto il territorio regionale,e anche  in quello aquilano".

I fondi per la centrale unica di elisoccorso per cui c'è già un finanziamento raccolto nel post-sisma dalla Regione Emilia-Romagna che giace inutilizzato da sei anni e mezzo, saranno stanziati in separata sede, ha precisato D'Alfonso, nel piano di investimento in via di definizione per l'edilizia sanitaria.  

Rispondendo a una sollecitazione del consigliere Pietrucci, D'Alfonso ha annunciato infine che la legge regionale sull'Aquila capoluogo di Regione sarà portata all'esame del Consiglio regionale entro il prossimo mese di giugno.  

LE REAZIONI

Chiara Mancinelli, del circolo territoriale "99" di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale commetanto a caldo l'esito e i contenuti della Confernza stampa, ha ribadito che "L'Aquila continua a essere mortificata e svilita dal centrosinistra al governo regionale e cittadino". Evindenziando in particlare l'assenza dei fondi per la centrale unica di elisoccorso, e mettendo in dubbio che siano stati davero previsti i fondi per il ponte sulla Mausonia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

MASTERPLAN: FRATELLI D'ITALIA, ''L'AQUILA MORTIFICATA DA CENTROSINISTRA''

L'AQUILA - "L'Aquila continua ad essere mortificata e svilita dal centrosinistra al governo regionale e cittadino". Così in una nota Chiara Mancinelli, del circolo territoriale "99" di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale. Il riferimento è al masterplan Abruzzo inserito... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui