MIGRANTI: D'ALESSANDRO (PD) SCRIVE A FICO, ''STOP BARBARIE SALVINI''

Pubblicazione: 11 giugno 2018 alle ore 01:06

CHIETI - Una lettera al presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, è stata inviata dal parlamentare abruzzese del Partito democratico Camillo D’Alessandro, eletto nel collegio di Chieti, per denunciare “la barbarie mostrata dall’Italia che con il ministro dell’Interno, il legista Matteo Salvini, ha chiuso i porti e respinto la nave Aquarius, con 629 naufraghi a bordo provenienti dal Nordafrica, tra cui 123 minori non accompagnati, che ha chiesto invano di poter attraccare in Sicilia”.

Salvini ha invitato Malta “a suo avviso in posizione migliore” ad accogliere i migranti ricevendo risposta negativa perché non di competenza.

“Ho scritto una lettera al presidente della Camera - ha spiegato il parlamentare partecipando in una trasmissione sulle elezioni amministrative nella emittente televisiva Rete8-, è arrivato il momento che il Movimento Cinque Stelle non si faccia trascinare un questa barbarie. Abbiamo superato il limite  e chiudere i porti ad una nave con oltre 600 migranti è una vergogna. Spero che Salvini la smetta di fare populismo e quindi campagna elettorale, in una situazione del genere è colpevole anche Forza Italia che ha consegnato l’Italia a Salvini”.

D’Alessandro ha sottolineato che “con il precedente governo si salvavano vite umane, attualmente Saklvini fa campagna elettorale, comunque domani a seggi chiusi, sono sicuro che quella nave entrerà in un porto italiano”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui